Venerdi, 18 agosto 2017 ore 12:45  feed rss
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
CosenzaInforma.it
ARTE E CULTURA

Street art rigenerazione sociale e del territorio

Progetto della School di Cosenza presentato in Commissione Cultura

Street-art-rigenerazione-sociale-e-del-territorio
Giovedì 09 Febbraio 2017 - 19:26

La street art come rigenerazione sociale e del territorio. E' l'obiettivo che si sono prefissi gli artisti della “Street Art School” di Cosenza, attiva dal 2015 alla Città dei Ragazzi, dove tengono dei veri e propri corsi di writing e graffiti molto seguiti soprattutto dai ragazzi dai 10 ai 16 anni e, successivamente aperti anche agli adulti.

Sorretti da una irrefrenabile passione, che li ha portati finora ad autofinanziarsi per acquistare le materie prime per realizzare i loro interventi artistici in alcuni quartieri della città, Mario Verta e Amaele Serino, le due vere anime della Street Art School, che nella vita fanno tutt'altra cosa (Verta è, ad esempio, uno stimatissimo e competente gastroenterologo) hanno accarezzato l'idea, già due anni fa, di presentare all'Amministrazione comunale un progetto denominato M.A.U.C.S. (Museo di Arte Urbana Cosenza) che prevede di individuare l’arte come vettore della rigenerazione urbana in grado di interpretare, restituire e valorizzare la ricchezza dell’identità e delle risorse del territorio, attraverso la creazione di un percorso museale di arte urbana che prevede la realizzazione di opere d’arte su superfici murarie presenti in alcune aree della città.

In attesa che il Comune si determinasse sul progetto, Verta e Serino non sono rimasti con le mani in mano, ma hanno in qualche modo “adottato” il Parco Luigi De Matera, alle spalle del Tribunale, che è diventato teatro delle loro ammirevoli performances artistiche, dimostrando, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che la street art è una vera e propria forma d’arte che si propone di limitare il vandalismo e che fa parte di quella cultura newyorchese propria degli anni ’80. Oggi al Parco Luigi De Matera fanno bella mostra di sé vere e proprie opere d'arte: “H2o” che valorizza una fontana altrimenti abbandonata al suo destino, un'altra che simboleggia il celebre Leviathano di Hobbes o un'altra ancora che raffigura un grande joystick. Di particolare significato, poi, l'opera realizzata sulla facciata di un palazzo dell'ultimo lotto di via Popilia, dove abitava un giovane dee jay cosentino scomparso prematuramente.

Ma sono solo delle tracce di un'infinità di variabili che appartengono all'arte di Mario Verta e Amaele Serino. I due artisti sono stati ospitati nella Commissione Cultura di Palazzo dei Bruzi, presieduta dalla consigliera Alessandra De Rosa, dinanzi alla quale hanno illustrato il loro progetto, auspicando che presto venga preso in esame dal Sindaco Mario Occhiuto. In Commissione erano presenti, oltre alla Presidente De Rosa, i consiglieri Piercarlo Chiappetta, Bianca Rende, Antonio Ruffolo, Luca Morrone, Giovanni Cipparrone, Michelangelo Spataro, Francesco Cito, Damiano Covelli e Alessandra Mauro. Dopo una breve introduzione di Alessandra De Rosa è intervenuto Giovanni Cipparrone che nel riconoscere piena validità alla proposta, ha sottolineato la necessità di un coinvolgimento diretto nel progetto, del quartiere di via Popilia e delle scuole in esso presenti. Cipparrone ha suggerito anche l'eventualità di inserire il progetto di street art nell'ambito delle opere di riqualificazione avviate dal Comune su via Popilia.

D'accordo sul coinvolgimento delle scuole si è dichiarato anche il consigliere Piercarlo Chiappetta. “Ai ragazzi delle scuole si potrebbe assegnare il compito di individuare il tema da sviluppare negli interventi di street art”. E ha suggerito un tema come quello legato alla figura di Alarico. La funzione sociale del progetto è stata messa in luce dalla consigliera Bianca Rende che ha riconosciuto il valore artistico e formativo dell'esperienza della Street Art School di Cosenza, sollecitando, oltre al coinvolgimento delle scuole, anche quello delle fasce disagiate (detenuti, minori non accompagnati, ecc.). Anche dal consigliere Damiano Covelli è arrivato un invito a procedere speditamente accelerando le procedure per far sì che il progetto della Street Art School sia condiviso e finanziato dall'Amministrazione comunale. I responsabili della Street Art School, attraverso la Presidente della Commissione cultura Alessandra De Rosa, hanno rivolto un invito al Sindaco Occhiuto a visitare le opere realizzate al Parco Luigi De Matera.




ULTIMISSIME
Lavorare per l’uomo
Giovedì 17 Agosto 2017
Domani la coppa ‘Team Basile’
Giovedì 17 Agosto 2017