Martedi, 17 ottobre 2017 ore 14:56  feed rss
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
POLITICA

‘Manna nomina Vivona e paga la sua prima cambiale a Verre’

Lo dichiara il coordinamento cittadino “Alternativa Popolare” Rende

Manna-nomina-Vivona-e-paga-la-sua-prima-cambiale-a-Verre
Sabato 12 Agosto 2017 - 17:24

Lo avevamo annunciato giorni fa che Manna stesse predisponendo la nomina di amministratore della Rende Servizi ad Umberto Vivona, uomo del Pd, e braccio destro del transfugo Verre. Detto, fatto. Manna, approfittando della città svuotata per ferragosto, nomina Vivona e paga così la cambiale al consigliere Verre per avergli assicurato il tredicesimo voto che gli ha consentito di approvare il bilancio. Nei prossimi giorni scadranno anche le altre cambiali che Manna dovrà saldare agli altri trasformisti e voltagabbana, i quali chiederanno il rispetto delle promesse fatte e a cui non potrà sottrarsi perché prigioniero. Nel 2014 la maggioranza, compreso i gruppi di Laboratorio Civico e Forza Italia, fu fortemente contraria al rinnovo della carica di amministratore a Vivona. Oggi, un Vivona logorato, che ha portato in passato in crisi la Rende Servizi fino ad utilizzare i contratti di solidarietà per pagare la sua dissennata gestione, e trovato però i soldi per liquidare qualche suo congiunto, viene nominato nuovamente Amministratore Delegato della Rende Servizi. Cari cittadini, come è evidente Manna elargisce altri 50 mila euro all’anno di stipendio a Vivona mentre i lavoratori della Rende Servizi percepiscono uno stipendio esiguo e poco dignitoso. Come sempre la questione rimane la trasparenza e la legalità, a quanto pare le procedure pubbliche di selezione non piacciono affatto a questa nuova amministrazione. Manna ha il dovere di rispondere ai cittadini alle seguenti domande: perché per fare economia non ha nominato un funzionario interno, come fatto fino ad oggi, e invece sceglie la strade del consulente esterno nonostante il Comune sia ancora in predissesto? perché non è stata fatta una manifestazione d’interesse per la nomina dell’Amministratore della Rende Servizi? Non c’erano altri professionisti con un curriculum di rispetto a cui affidare la gestione, selezionandoli con una procedura pubblica? La verità è che Manna, continua coi i suoi metodi arroganti e accentratori a nominare consulenti, dirigenti, avvocati, in sfregio ad ogni regola e ha procedere ai lavori con lo strumento della somma urgenza. Quando c’eravamo noi di Alternativa Popolare abbiamo vigilato sulle procedure e sulla leggittimità degli atti facendo rispettare le leggi con trasparenza e legalità, non consentendo operazioni poco chiare al fine di tutelare i cittadini e il bene della città. Oggi, con l’operazione del cambio di maggioranza Manna non solo ha rotto il patto elettorale del 2014 tradendo il voto dei cittadini, ma, con l’appoggio dei transfughi e dei voltagabbana ai quali interessano soltanto favori e poltrone, con una giunta familiare e di basso profilo e con l’avallo dei dirigenti e del segretario comunale, lautamente pagati, gli è consentito di avere mani libere sulla gestione allegra della cosa pubblica. A chi vuole giustificare invece la sua incoerenza ergendosi a “salvatore della patria” ricordiamo che si è candidato a Sindaco, così come Verre, in contrapposizione a Manna. Questi signori, insieme a Rausa e Franchino De Rango, hanno la grande responsabilità di avallare e quindi di permettere al Sindaco di gestire la cosa pubblica senza alcun controllo e in sfregio a qualsiasi regola. Alternativa Popolare continuerà a denunciare e informare la cittadinanza dei metodi utilizzati dal sindaco e dei suoi amici basati sull’arroganza, sulla protervia e sulla mancanza di democrazia e di trasparenza.

 




ULTIMISSIME