Venerdi, 15 dicembre 2017 ore 07:17  feed rss
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
CRONACA

Furti seriali. Gli esercenti si mobilitano e fanno girare le foto di due ladri

Gli uomini con accento dell’est si aggirano da tempo tra Cosenza, Rende e Montalto rubando vestiario di lusso. Informate anche le forze dell’ordine (VEDI FOTO ALL’INTERNO)

Furti-seriali-Gli-esercenti-si-mobilitano-e-fanno-girare-le-foto-di-due-ladri
Lunedì 02 Ottobre 2017 - 12:43

“Invito gli esercenti di Cosenza e Rende alla attenzione e condivisione delle immagini dei due uomini ripresi da una telecamera di sorveglianza. Sono due persone con accento dell'est (dicono di essere russi o si atteggiano tali) che, simulando apparenza ‘signorile’ e distraendo gli addetti alla vendita, compiono furti. Ieri (ndr venerdì per chi legge) hanno "operato" su Rende, oggi (ndr sabato per chi legge) su Cosenza (centro). Le forze dell'ordine sono state avvisate e sono sulle loro tracce. Vi consiglio massima attenzione , pregando tutti di comunicare alla polizia la loro presenza ove opportunamente individuati”.

(foto telecamere sorveglianza negozio Rende del 29 settembre)

Il post è stato pubblicato sulla pagina di un noto negozio di abbigliamento di Rende (venerdì). Pare che nelle stesse ore  la coppia siano stata segnalata anche a Cosenza.

Nella foto inviata da un altro negoziante questa volta di Montalto Uffugo si notano gli stessi due uomini che stranamente mantengono  un analogo atteggiamento. Analizzando la foto e, riportando l’esperienza di chi ha avuto la sventura di subire un furto da i due finti facoltosi russi, si capisce  che uno dei due complici poggia sulla spalla una giacca e si mantiene a una certa distanza dall’uomo che è con lui. Mentre la persona di statura più bassa distrae i proprietari chiedendo informazioni su abiti o altri articoli del negozio, l’individuo più alto infila i capi rubati sotto la giacca. La refurtiva viene così celata in parte sotto il braccio e poi ricoperta  da quella giacca che porta in spalla (secondo le testimonianze di una commessa , che ha assistito a una ruberia dei due individui addirittura dieci anni addietro, con questo modus operandi   “il russo della giacca sulla spalla” era riuscito, addirittura a trafugare un giubbotto in pelle, una camicia e un maglioncino in cachemire in un solo colpo).

(foto telecamere negozio di Montalto Uffugo del 30 settembre)

I negozi di lusso sono le vittime preferite dai due ladri oltre, che per l’ovvio valore della marce in vendita, anche perché spesso non usano gli anti taccheggi invece utilizzate dalle grandi catene di distribuzione.

“Lo scopo del post – continua il commerciante derubato che ha denunciato il furto -  era ed è di allertare il nostro settore e la cittadinanza tutta arrivando a mostrare i volti dei due delinquenti sussistendo la flagranza di reato e, a questo punto, la ventennale reiterazione. In un territorio divenuto ‘terra dei balocchi’ per ladri, mi è sembrato doveroso (avendone gli elementi e consegnandoli ora in mano agli inquirenti ed alle forze dell’ordine) renderne edotte più persone possibili ad ogni fine precauzionale e di tutela. Lo scopo finale è proprio la ‘sensibilizzazione’ di chi ora non ha più (chiamiamole) scuse per intervenire e per tutelarci almeno da questo punto di vista”. 

 

 




ULTIMISSIME