Quantcast

Anna Francesca La Rosa vince il Premio San Valentino 2020

Un importante riconoscimento per la poetessa cosentina che si aggiunge ad una lunga lista di successi maturati

 

 

Il dardo di Cupido mai come questa volta fu galeotto per la poetessa cosentina Anna Francesca La Rosa, fresca vincitrice del Premio San Valentino 2020 tenutosi per la sesta edizione ad Atripalda, in Campania, provincia di Avellino.

Un riconoscimento, l’ennesimo –raggiunto grazie ai versi di “Affiderò questo amore”- che si aggiunge ad una lunga lista di successi maturati negli ultimi anni, in giro per l’Italia, in cui l’impegno creativo si è fatto più intenso e prolifico. Basti citare, sempre in seno al tema dell’amore, anche il secondo posto raggiunto, con la medesima poesia, al quinto “Galà dell’amore Romeo e Giulietta” promosso dal Club della poesia di Cosenza la cui premiazione avverrà il prossimo 29 febbraio.

Le composizioni di La Rosa appartengono alla sfera dei sentimenti autobiografici e raccontano spaccati interiori che denotano una sensibilità accentuata verso esperienze spesso segnanti per l’autrice che, tuttavia, non le hanno tolto l’anelito di una visione più alta delle diatribe umane  così come si evince dalla sua opera prima , “Vetri d’anima”, edito da Luigi Pellegrini editore.

“Quello dell’amore –spiega la poetessa cosentina- è per me un concetto universale e non solo ascrivibile ad un uomo e ad una donna. È amore quando si ama una persona dello stesso sesso, quello che si prova verso un genitore o un figlio. Oppure quando si vuol bene ad un amico o amica o, addirittura, riguardo i nostri amici animali. Non ci si può certo accontentare delle briciole, sebbene non si possa né pretenderlo né imporlo: o c’è o non c’è. Ecco perché –aggiunge Anna Francesca La Rosa- auguro a tutti una vita piena d’amore, fatto di emozioni autentiche e di rispetto, quello che ognuno di noi merita e che, una volta raggiunto, deve essere difeso e custodito. D’altronde, questo sentimento, in tutti i suoi cromatismi, regala valore e luce al mondo”.