Quantcast

Dipendenti Almaviva a Rende per evitare il licenziamento

Richiesto nuovamente un incontro urgente al viceministro Teresa Bellanova per evitare il trasferimento

Più informazioni su


    Dal prossimo 8 novembre sono previsti i primi trasferimenti da Palermo a Rende per 398 operatori di Almaviva legati alla commessa Enel. All’inizio i trasferimenti erano stati congelati dalla stessa azienda informatica, in attesa dell’esito delle trattative al Ministero dello sviluppo economico tra Exprivia, la società che si è aggiudicata la commessa Enel e i sindacati. Nulla di fatto dal tavolo di concertazione tra la società e le organizzazioni dei lavoratori, avvenuta la scorsa settimana al Ministero dello sviluppo economico, dov’è stata bocciata la proposta di Exprivia di assumere con il Jobs Act (senza le tutele dell’articolo 18) 295 operatori su 398 dipendenti, impiegati nella commessa Enel in dismissione, inquadrandoli al terzo livello e azzerando gli scatti di anzianità. La triste realtà però, è che ogni dipendente dovrà scegliere tra lasciare le loro famiglie e trasferirsi a Rende oppure perdere il lavoro. In attesa di un nuovo incontro al Mise, il 6 novembre a Palermo è in programma una manifestazione in piazza Politeama, in centro città: “Palermo non si arRende”.

    Alessia Rausa

    Più informazioni su