Quantcast

Cinque arresti per rissa

I Carabinieri hanno fermato cinque marocchini resisi responsabili del reato per futili motivi

Più informazioni su


    I Carabinieri della Compagnia di Cosenza hanno tratto in arresto, nella notte appena trascorsa, cinque soggetti di nazionalità marocchina per il reato di rissa aggravata. Nello specifico, alle 19.40 di ieri, i militari sono intervenuti in piazza Europa dove era stata segnalata una rissa in atto con l’utilizzo di bottiglie in vetro. Al loro arrivo, le persone coinvolte hanno tentato di fuggire lasciando a terra due loro connazionali: M.A., classe ’78, pregiudicato e S.N., classe ’78, incensurato con evidenti ferite lacerocontuse alla testa; i due sono stati immediatamente soccorsi dal personale del 118. Grazie al controllo capillare in città, i carabinieri sono riusciti a scovare i fuggitivi R.Y., classe ’83, B.S.A., classe ’88 e T.H., classe ’87, traendoli in arresto. Ai feriti, trasportati presso l’ospedale per le cure del caso, sono stati riscontrati trauma cranico e ferite lacerocontuse alla testa. Mentre M.A. è stato dimesso con 20 giorni di prognosi, S.N., data la profondità delle lesioni, è stato trattenuto per ulteriori accertamenti con piantonamento sul posto dei militari. Movente della rissa un apprezzamento non gradito ad una loro connazionale sposata. Gli arrestati sono stati trattenuti in camera di sicurezza in attesa di direttissimo previsto questa mattina.

    Più informazioni su