Quantcast

‘E anche stavolta il ponte è saltato’

È quello che avrebbe dovuto collegare viale dei Giardini con Saporito. “Ma – dice Miceli, dei 5 Stelle - Manna lo ha depennato dal piano 2017-2019. E, intanto, il degrado avanza"

Più informazioni su


    Il Movimento 5 Stelle s’interroga sul ponte che, a Rende, dovrebbe collegare viale dei Giardini con Saporito. “Un ponte – dice Domenico Miceli, capogruppo in Consiglio comunale del movimento di Grillo – che, da Bernaudo a Manna, inserito in innumerevoli piani triennali delle opere pubbliche, resti sempre un sogno sulla carta, incapace di prendere forma e sostanza nella realtà. Addirittura ora Manna lo ha depennato dal piano 2017-2019, che quest’anno è un concentrato di iniziative che non trovano alcuna copertura finanziaria. Ennesima beffa per i cittadini del quartiere – continua Miceli – che fanno i conti anche col degrado e l’incuria che si sono impadroniti degli spazi e delle strutture pubbliche. Dalla piazzetta al campetto di calcio la manutenzione è molto carente, per non dire del tutto assente. A farne le spese i tanti giovani e giovanissimi e gli anziani, confinanti in un luogo inaccessibile anche per colpa di un trasporto pubblico urbano inefficace e inefficiente. Altre strutture restano chiuse – l’ex centro sociale inserito nelle palazzine popolari – e nel degrado – l’ex supermercato nonché ex chiesa e centro sociale che insiste nella piazza principale del quartiere. A causa dell’abbandono quest’ultima struttura presenta anche evidenti cedimenti strutturali creando un concreto rischio alle persone e alle cose. In particolare la cancellata d’entrata è stata scardinata e l’accesso risulta così indiscriminato al pubblico e in special modo ai tanti ragazzini che giocano nell’adiacente piazza. Al suo interno risulta un ricettacolo di rifiuti e di materiale potenzialmente pericoloso. Come Movimento 5 Stelle – dice Miceli – abbiamo interrogato il sindaco e la Giunta per ricordargli che esiste anche Viale dei Giardini a Rende, che i quartieri periferici o residenziali non esistono solo in campagna elettorale o in prossimità delle stesse. Ma siamo ben certi che questa amministrazione di centro destra che cerca disperatamente un posto a sinistra ha già fatto il suo tempo. Speriamo solo che in questo breve lasso di tempo che la separa dall’oblio non realizzi altre politiche contrarie ai cittadini, come quelle approvate fino ad ora”.

    Più informazioni su