Quantcast

Riunione in mattinata tra operai ed ex-operai Lorica Ski Area

Intanto i giovani imprenditori non mollano

Più informazioni su


    Nella mattinata di oggi, un gruppo di operai ed ex-operai assunti per conto della società Lorica Ski Area, si sono riuniti presso il piazzale della Funivia, a Lorica. Pare che i Commissari nominati abbiano convocato gli operai ed ex operai per discutere di alcune questioni legate al prosieguo dei lavori e allo stato dell’arte dei lavori fatti. Ricordiamo che in seguito all’arresto dell’imprenditore Giorgio Ottavio Barbieri, a capo della società in questione, i lavori di completamento della funivia di Lorica risultano attualmente fermi da circa tre mesi. Nonostante gli sforzi e l’impegno dimostrato dalla stazione appaltante e dalle amministrazioni comunali e regionale, attualmente il cantiere del futuro impianto sciistico della Perla della Sila, è chiuso, almeno per il momento. Nei mesi scorsi alcuni degli operai assunti dalla Lorica Ski Area per conto dei Commissari nominati Lupo e Gentile, hanno provveduto al completamento di alcuni piccoli lavori rimasti da fare, in vista di quello che doveva essere poi, il collaudo definitivo. Pare che la famosa “nuvoletta di Fantozzi” si sia accanita da un po’ di tempo sul villaggio montano. Gli operatori del posto intanto, continuano a lavorare, facendo il possibile per offrire a tutti i visitatori il meglio. Da qualche anno a questa parte, giovani imprenditori, con tanta voglia di provarci e coraggio da vendere hanno deciso d’intraprendere un’avventura non facile e investire su Lorica. L’impegno e la perseveranza dimostrati in periodi duri come questi (dopo la vicenda che ha coinvolto la ditta appaltante dei lavori agli impianti) dai giovani imprenditori lorichesi, aspettano solo di essere ripagati. Si continua a sperare e crederci nella bella Lorica, l’appello a istituzioni, Enti e organi competenti rimane invariato: Lorica merita un futuro migliore, merita una stazione sciistica funzionante e stagioni estive e invernali sature di turisti, il futuro del bellissimo villaggio sulle montagne aspetta solo di essere costruito, con pazienza e dedizione, da chi crede sia importante lo sviluppo turistico della Sila e della Calabria tutta.

    Noemi Guzzo

    Più informazioni su