Quantcast

Cosenza ha paura!

COSENZAINFORMA.IT CONTRO IL RANDAGISMO. GIORNO 1. Lettera aperta a Bozzo e, per conoscenza al sindaco Occhiuto, alla responsabile del servizio veterinario, Tiziana Bonofiglio, al comandante del vigili urbani, De Rose.

Più informazioni su


    Pregiatissmi signor Massimo Bozzo, delegato dal sindaco al problema del randagismo Comune di Cosenza, architetto Mario Occhiuto Sindaco di Cosenza, dottoressa Tiziana Bonofiglio Responsabile dipartimento prevenzione servizio veterinario e avvocato  Giovanni De Rose Comandante vigili urbani Cosenza, è arrivato il momento di trovare una soluzione definitiva al problema dei cani randagi. Sono, ormai, tante, troppe le segnalazioni di cittadini impauriti e aggrediti, persone che non si sentono più libere di circolare nella propria città. Cosenza ha paura! Abbiamo paura! Come diavolo bisogna scriverlo e dirlo? Cosenzainforma.it ha deciso che da oggi terrà l’attenzione alta su questo problema, perché è un problema, ed è anche molto serio. C’è chi è stato morso, chi si è dovuto rifugiare di corsa in un portone per sottrarsi all’assalto del branco. E questo accade in pieno giorno, talvolta in pieno centro città. Siamo privi di fare jogging o una passeggiata al calar della sera o nelle prime ore del mattino, specie se vogliamo percorrere strade non proprio centrali. Cosenza ha paura! Abbiamo paura! Non vogliamo creare allarmismo, ma questa storia dei cani randagi deve finire. Non siamo contro gli animali, anzi, noi amiamo i cani e vogliamo che vengano trattati bene. Ma, alla stessa stregua, pretendiamo sicurezza e libertà di circolazione, nel rispetto dei cani che, però, non possono tenere in scacco una città. Insomma, è ora di intervenire.

    Carla Sabato – Responsabile Redazione Cosenzainforma.it

    Più informazioni su