Quantcast

‘Bozzo si dimetta’

COSENZAINFORMA CONTRO IL RANDAGISMO. GIORNO 3. A chiedere che il delegato del sindaco sull’emergenza cani randagi lasci la poltrona è l’associazione “La Croce del Sud”


Sulla campagna di COSENZAINFORMA contro il randagismo interviene anche l’associazione Croce del Sud con una lettera indirizzata al sindaco Mario Occhiuto.

La sottoscritta Associazione di volontariato La Croce del Sud Onlus, in persona del suo legale rappresentante,

preso atto

– dell’evidente stato di abbandono che il settore della tutela degli animali da affezione mostra a livello comunale, sia per la poco stringente lotta al randagismo a cui sono preposti gli organi istituzionali, sia per la criticità della situazione cosentina come del resto in tutto il panorama del Sud Italia;

– della necessità di rendere più concreta la lotta al randagismo ed alla tutela degli animali anche alla luce dei recenti fenomeni di uccisione degli stessi;

– che finalmente le associazioni di volontariato mostrano intenti comuni e soprattutto la volontà di rendersi effettive artefici dei processi di cambiamento della mentalità, necessari per addivenire ad un più sano rapporto uomo-animale;

– della volontà, ai fini detti, di prendere parte direttamente ai processi decisionali e politici che, all’interno degli enti locali, possono dare impulso ad un effettivo cambiamento dello stato di cose;

– che in tal senso, la nomina a funzioni amministrative di persona vicina alle associazioni e sicura garante della buona applicazione della normativa di settore, è cosa che avvicina nel senso anzi detto le predette associazioni alla cosa pubblica, determinandole ancora di più nel perseguimento degli obiettivi di tutela degli animali e di lotta al randagismo.

Preso atto di tutto quanto sopra, la predetta Associazione

fa istanza

al Sig. sindaco del Comune di Cosenza, arch. Mario Occhiuto, affinchè voglia nominare, nell’organo preposto a livello amministrativo comunale per le finalità di cui sopra, l’avv. Giacomo Anelli da Cosenza.