Quantcast

Pellegrino: ‘Si metta in sicurezza la strada che porta a Calella’

Il consigliere d'opposizione belmontese chiama il sindaco ad intervenire

Più informazioni su


    Belmonte C. – 12/06/2017 – Con una lettera inviata al sindaco e, per conoscenza, al responsabile dell’ufficio tecnico comunale, al comando della stazione dei carabinieri e al comando dei vigili urbani di Belmonte Calabro, il consigliere di minoranza Giancarlo Pellegrino ha rivolto una interrogazione, con risposta scritta, inerente la manutenzione e la pulizia della strada comunale che collega il centro con la frazione “Calella”. “Alcuni abitanti dalla frazione Calella, del Comune di Belmonte Calabro – ha, infatti, scritto Giancarlo Pellegrino – hanno espressamente lamentato, via rete, lo stato di abbandono in cui versa la strada comunale che collega la stessa con il centro del paese. Detta strada non è stata oggetto, da più tempo, di attenzioni da parte dell’amministrazione comunale per interventi di manutenzione e pulizia. Le cunette della stessa sono piene di sterpaglie e di materiale da risulta, per cui, nei giorni di pioggia, l’acqua piovana si riversa, inondandolo, nel vecchio tracciato comunale, con conseguenti disagi per i cittadini residenti nel percorrerla, rendendo la stessa strada insicura, scivolosa e pericolosa. L’erba è selvaggia e mai tagliata e impedisce il passaggio dei pedoni”. “Pertanto – ha aggiunto il consigliere di minoranza – in forza del mandato istituzionale a me assegnato dall’elettorato belmontese, con la presente, ai sensi e per gli effetti dell’art. 20 del regolamento comunale, chiedo alla S.V un intervento urgente, non più oltre differibile, per una pronta manutenzione della strada, attraverso una attenta pulizia e bonifica dell’antico percorso, con relativo taglio dell’erba ormai selvaggia; la messa in sicurezza dell’antico percorso e la sistemazione delle microfrane, ormai giacenti da più tempo, che ostacolano il passaggio pedonale, per la salvaguardia e la tutela del cittadino utente”.

    Clelia Rovale

    Più informazioni su