Quantcast

GIORNO 10. Randagismo. Vorremmo chiedere all’Asp qual è (se c’è) il problema delle mancate catture

COSENZAINFORMA CONTRO IL RANDAGISMO. Abbiamo fatto richiesta al direttore generale dell’Azienda sanitaria cosentina di poter intervistare la responsabile del servizio veterinario, la dottoressa Bonofiglio. Stiamo aspettando risposta

Più informazioni su


    Il randagismo è un problema serio che va risolto subito! Sono decine e decine i cani che, ogni giorno, si vedono scorrazzare liberamente per le strade di Cosenza. Molti di questi animali non recano alcun fastidio, ma non si può certo accettare che restino liberi, mentre alcuni, probabilmente per la fame, sono pericolosi. Notizie di aggressione a persone si sono apprese nei mesi scorsi, e chi ha dovuto sperimentare i morsi di uno di questi cani ne reca indelebili i segni, non solo fisici ma anche psicologici. Il delegato del sindaco all’emergenza randagismo Massimo Bozzo lamenta il mancato intervento dell’Asp che, secondo la legge regionale dedicata, ha il dovere di operare la cattura dei cani se e quando sollecitata all’uopo dal Comune. Voci sempre più ricorrenti addebitano il mancato intervento dell’Azienda sanitaria cosentina ad una mancanza di fondi, ma non lo sapremo mai con certezza finché alla dottoressa Tiziana Bonofiglio, responsabile del servizio veterinario, non sarà consentito di rilasciare un’intervista, autorizzazione che abbiamo richiesto al direttore generale Mauro il 6 giugno, ma, ancora, non ci è stata data risposta.

    Più informazioni su