Rende: La Lipu chiede di rimpiazzare le piante tagliate

L’associazione ambientalista denuncia l’abbattimento di alcuni esemplari di pino domestico

Più informazioni su


    L’associazione denuncia l’abbattimento di alcuni esemplari di pino domestico in via Papa Giovanni XXIII, a Rende, perché ritenuti, dal comune, pericolosi per l’incolumità delle persone. L’associazione chiede agli amministratori di valutare attentamente, per il futuro, situazioni del genere e di rimpiazzare le piante tagliate con altrettante essenze arboree, tipo aceri o tigli, i cui apparati radicali creano molto meno problemi rispetto al pino. La Lipu, inoltre, chiede che venga predisposto un censimento degli alberi abbattuti in questi ultimi anni. I volontari hanno già consegnato alla commissione ambiente del comune di Rende una dettagliata proposta per regolamentare il verde urbano in città, compresa l’eventuale eliminazione di alberi d’alto fusto ritenuti pericolosi. Ma a distanza di quasi sette mesi l’associazione fa sapere di non aver ricevuto alcuna comunicazione in merito ad una possibile approvazione del regolamento. “Forse è giunto il momento – scrivono gli ambientalisti in una nota – di attivare un percorso che porti all’approvazione di tale documento, uno strumento utile quanto mai necessario per la gestione del verde urbano a Rende”.

    Più informazioni su