Quantcast

‘Sono false le notizie diffuse da Guccione’

Michelangelo Spataro risponde al consigliere regionale del Pd sul servizio municipale dei trasporti

Più informazioni su


    “Mi si obbliga replicare ancora una volta (e spero sia l’ultima) alle false notizie diffuse dal consigliere regionale Carlo Guccione, il quale sa benissimo che il parco autobus dell’Amaco è ormai vecchio di quindici (gli autobus più recenti) e addirittura venticinque anni (i famosi autobus gialli di cui parla il consigliere Regionale). Questi autobus sono talmente datati che la casa e/o case costruttrici hanno chiuso i battenti come del resto tutte le fabbriche di autobus in Italia.

    Considerati gli investimenti zero della Regione Calabria per favorire l’acquisto di autobus nuovi, queste aziende sono costrette a riparare quelli vecchi acquistando in Italia i motori rifatti e revisionati secondo le rigide procedure di legge che sicuramente il consigliere conosce, almeno spero. Sono rimaste pochissime aziende in Italia a fornire motori rifatti perché le stesse hanno anche acquistato in blocco i pezzi di ricambio che ovviamente non cedono.

    Come già detto, il consigliere regionale, invece di attivarsi per far sequestrare gli autobus che intendevano solo offrire un collegamento veloce con l’Università della Calabria, con la stessa solerzia potrebbe oggi promuovere una legge regionale per consentire alle aziende come l’Amaco ad acquistare nuovi autobus e non costringerla a riparare vetture ai limiti della rottamazione.

    Per evitare ulteriori passività il consigliere regionale, con la solerzia dovuta, avrebbe potuto evitare il taglio lineare di 800.000, 00 euro a danno dell’Amaco da parte della Regione Calabria di cui lo stesso consigliere è componente di maggioranza.

    Egregio consigliere, il tuo suggeritore ha omesso di informarti che come già detto, attualmente l’Amaco eroga tutti i servizi programmati con l’orario estivo e non c’è una sola corsa soppressa per carenza di mezzi o avaria degli stessi. Consigliere, cambia suggeritore, questo porta male”.

    Più informazioni su