Quantcast

Il Rogo di palazzo Compagna sarebbe doloso

Gli inquirenti hanno trovato l’ innesco. Qualcuno avrebbe intenzionalmente voluto la morte di Tonino, Serafina e Roberto

Più informazioni su


    Il rogo divampato nel centro storico di Cosenza in cui venerdì scorso sono morte tre persone, che occupavano un’abitazione in palazzo Compagna, sarebbe stato appiccato dall’esterno. Gli inquirenti hanno infatti individuato davanti al portone d’ingresso l’innesco da cui si sarebbero propagate le fiamme . Diventa sempre più forte dunque la convinzione degli investigatori che dietro all’incendio di corso Telesio ci possa essere un intento criminale e che quindi le tre morti sarebbero state volute da qualcuno.

    Pare infatti che ogni via di fuga sia stata bloccata intenzionalmente, queste notizie sono state riferite dalla Tgr Calabria nel telegiornale delle 14 di oggi, in cui riferisce anche di interrogatori, che proprio in queste ore, si starebbero tenendo in Questura alla ricerca di elementi utili a chiarire i contorni dell’intricata vicenda. Tuttavia gli inquirenti, coordinati dal procuratore Mario Spagnuolo, lavorano non trascurando nessuna ipotesi.

    Ma chi avrebbe potuto volere la morte di Tonino Noce, della sua compagna Serafina Speranza e del nipote Roberto Golia?  La città attende una risposta.

    Più informazioni su