Quantcast

Scontri all’Unical. ‘Francesco rischia di rimanere cieco per una manganellata’

L'episodio è accaduto durante la visita del ministro Minniti. A darne notizia in un post su Fb @progettoAZADI

Più informazioni su


    E’ di poche ore fa il post sulla pagina facebook di @progettoAZADI in cui si fa riferimento agli scrontri avvenuti all’Università della Calabria in occasione della visita del ministro dell’Interno Marco Minniti. Nella nota si dà notizia alla salute del giovane rimasto ferito durante i tafferugli tra studenti e Forze dell’ordine:

    “Lo scorso 19 giugno l’Università della Calabria ha organizzato un convegno sull’intelligence con la presenza del Ministro Minniti. Quel giorno noi, studenti, ricercatori, migranti, precari abbiamo consegnato un foglio di via al ministro e alle politiche del suo governo. Un foglio di via a chi limita i diritti dell’umanità che fugge dalle guerre, respinge chi cerca la libertà, a chi firma accordi per la costruzione di lager in paesi non sicuri, a chi sgombera chi non ha una casa, vuole annullare la socialità e la partecipazione e favorisce chi specula con la finanza.

    Oggi la notizia che Francesco rischia di perdere la vista a causa di una manganellata subita quel giorno. Colpito dall’ennesimo abuso da parte di apparati e uomini dello Stato e dal silenzio e dalla complicità dei vertici del nostro ateneo. Francesco era in prima fila per contestare chi cerca di gestire il dissenso attraverso una gravisstima svolta autoritaria. Francesco è da sempre in prima fila nelle lotte ambientali, all’università, per i diritti di tutti. Esprimiamo piena solidarietà e vicinanza a Francesco, la repressione non fermerà quelli come noi”.

     

    Più informazioni su