Quantcast

Domani giornata internazionale dell’infermiere

Gli infermieri vicini ai cittadini, non solo nelle sale ospedaliere e nelle cliniche. In piazza, tra la gente.

Più informazioni su


    Ogni persona lascia la sua impronta. Anche gli infermieri sono coloro che lasciano la loro impronta all’interno del sistema sanità garantendo con il loro lavoro il diritto alla salute.

    Domani pomeriggio, dalle ore 16,30 in piazza Bilotti, avrà luogo la giornata internazionale della categoria che sarà celebrata in tutta Italia. I tantissimi camici bianchi, capitanati dal presidente dell’Opi Fausto Sposato, si ritroveranno in piazza per dare luogo ad una giornata memorabile, soprattutto per farsi conoscere meglio. Tra musica, gadget e proiezioni delle iniziative svolte sul territorio, gli infermieri sfileranno su corso Mazzini per qualche ora e per festeggiare impegno e professionalità. D’altronde il motto di questa nuova “giornata” internazionale è eloquente: “ogni persona lascia un’impronta: noi infermieri la nostra prima impronta sul sistema salute”.

    Sposato e tutta la squadra eletta nel direttivo, tra l’altro, sta lavorando sodo da settimane per la riuscita della kermesse, non lasciando nulla al caso. L’intento dichiarato dal gruppo dirigente è quello di richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sui valori di cui è portatrice la professione infermieristica: “una professione che trova il suo significato più originale e autentico nel servizio all’uomo”. Per Sposato, l’ennesima dimostrazione di solidarietà e alleanza con i pazienti e le loro famiglie. Gli slogan proposti in oltre un decennio ribadiscono tutti la scelta di stare “dalla parte del cittadino. Dalle ore 16,30 corso Mazzini sarà invasa, parola degli infermieri.

    Più informazioni su