Quantcast

Riqualificazione San Vito. Lo Gullo: ‘il piano degli interventi va esteso a tutti i nuclei familiari’

Il consigliere comunale fa un appello al sindaco


“La riqualificazione del quartiere San Vito non può essere parziale, ma dovrà riguardare tutti i cittadini delle zone previste dal piano degli interventi”. Lo afferma, in una dichiarazione, il consigliere comunale del gruppo “Cosenza Popolare”, Massimo Lo Gullo. “Gli interventi previsti dall’Amministrazione comunale nel quartiere San Vito e precisamente in via Paolo Orsi, via Michele De Marco e via Rubens Santoro– sottolinea Lo Gullo – riguardano l’abbattimento di una serie di immobili fatiscenti e la costruzione di nuovi alloggi.

Interventi – precisa ancora il consigliere comunale di “Cosenza Popolare – che riguarderebbero 35 nuclei familiari, a fronte dei 70 che necessiterebbero, invece, di una casa più dignitosa, attesa peraltro da oltre 50 anni. C’è quanto mai la necessità– afferma ancora Massimo Lo Gullo – di intervenire su tutta la zona e non parzialmente, accontentando alcune famiglie e scontentandone altre, con inevitabili ripercussioni negative che darebbero adito ad una guerra tra poveri che non possiamo permetterci.

Ecco perché- sottolinea il consigliere comunale di Cosenza Popolare – rivolgo al Sindaco Occhiuto un accorato appello, affinché riconsideri la possibilità di estendere gli interventi previsti a tutti i nuclei familiari delle zone indicate. Il Sindaco Occhiuto conosce la situazione in cui versano le famiglie di San Vito per aver effettuato di persona, in più occasioni, dei sopralluoghi. Sono certo che il primo cittadino, con la sua sensibilità, saprà interpretarne i bisogni. Immagino ci sia ancora – conclude Lo Gullo – la possibilità di inserire gli interventi per tutti i nuclei familiari nella progettazione dell’Agenda Urbana che non è ancora definita. Non è possibile perdere questo treno, perché per passare nuovamente potrebbe impiegare altri 50 anni.”