Quantcast

Accoltella il suo vicino per futili motivi, arrestato per tentato omicidio

E’ successo ieri sera a Cosenza. I due avevano litigato per danni causati da infiltrazione d’acqua. Ricoverato in rianimazione

Più informazioni su


    Ieri sera personale della Polizia di Stato in servizio alla Squadra Mobile e all’U.P.G.S.P. della Questura di Cosenza hanno proceduto al fermo di P.C., di anni 57, residente nell’hinterland cosentino, ritenuto responsabile del reato di tentato omicidio nei confronti di S.G. di anni 44. Verso le 11:30 del mattino, al pronto soccorso è arrivata la vittima in gravi condizioni, perché ferito da numerose coltellate all’addome. Subito sottoposto d’urgenza ad intervento chirurgico, e ricoverato in rianimazione con riserva di prognosi in evidente pericolo di vita.

    Le indagini, immediatamente avviate dal personale della Polizia di Stato appartenente ella Squadra Mobile e all’Ufficio Volanti, con il coordinamento del Procuratore della Repubblica di Cosenza dr. Mario Spagnuolo, hanno consentito di ricostruire che, ieri alle ore 11:15, il ferito si era recato presso l’abitazione del sottoposto a fermo per la rivendicazione di presunti danni causati alla propria abitazione da infiltrazioni d’acqua e, dopo un’accesa lite, è stato più volte colpito da quest’ultimo all’addome. All’arrivo in ospedale del ferito, l’intervento del personale del Posto fisso della Polizia di Stato, ha permesso di acquisire tutti gli elementi riconducibili all’evento e, quindi, identificare l’autore dell’aggressione P. C., che nel frattempo si era reso irreperibile e dato alla fuga, è stato rintracciato presso l’abitazione di un parente, dove si era rifugiato.

    Più informazioni su