Quantcast

Cuoco cosentino spacciava in ristorante di Ventimiglia: arrestato

I poliziotti lo hanno colto in flagranza

Più informazioni su


    Un cuoco-pizzaiolo incensurato di 29 anni, Danilo Montoro, originario della provincia di Cosenza, ma in questo periodo domiciliato a Ventimiglia, accusato di spacciare cocaina al ristorante, è stato arrestato dalla polizia. I poliziotti sono entrati in abiti civili nel locale cogliendo di sorpresa il cuoco, il quale ha tirato fuori dalle tasche parte della droga, con la restante nascosta nell’armadietto dello spogliatoio. Nell’operazione sono stati denunciati anche due camerieri un ragazzo di 21 anni e una ragazza di 20: lui aveva 12 grammi di hashish, lei due. Il ventinovenne lavorava come dipendente stagionale per il ristorante nella città di confine. Gli agenti lo hanno sorpreso sul posto di lavoro con 15 grammi di cocaina, già parzialmente suddivisa in mono dosi pronte per la vendita. Aveva anche 2 grammi di hashish e marijuana

    Più informazioni su