Quantcast

Sindaco lascia convegno, ‘c’è la Juventus in tv’

E’ stato proprio Gaetano Sollazzo, primo cittadino di Diamante, ad interrompere l’incontro a causa della sua fede calcistica

Più informazioni su


    COSENZA – Un incontro sulla mobilità in nome della sicurezza stradale, la collaborazione importante con la Fondazione Michele Scarponi, giunta apposta in Calabria per promuovere il tema del convegno, tutto interrotto, però, a causa della… Juventus. O meglio, a causa della “malattia” del sindaco per i colori bianconeri. E’ stato proprio Gaetano Sollazzo, sindaco della città di Diamante, centro in provincia di Cosenza, a definire così la sua fede calcistica. Al punto da lasciare l’incontro, prima ancora che lo stesso potesse iniziare, evidenziando la sua necessità di rientrare a casa per la partita di stasera di Champions League tra la Juventus e il Manchester United. A raccontare quanto accaduto è stata la stessa Fondazione Michele Scarponi, nata in memoria del ciclista professionista scomparso il 22 aprile del 2017 travolto da un furgone. In un post sul proprio profilo Facebook, ripreso dal sito di informazione LaCnews, la Fondazione nata con scopi solidali ha evidenziato: “Il nostro ringraziamento va a tutti coloro che ci sono vicini, soprattutto al grande sindaco diamantese Gaetano Sollazzo, che aprendo il convegno sulla mobilità, ha tenuto ad avvertire i presenti che lui è affetto da una grave malattia e ci ha lasciati in fretta, senza aver perso un secondo, correndo a casa e abbandonando il dibattito ancor prima che iniziasse. Speriamo con tutto il cuore che oggi stia meglio. Ah! La sua malattia, ha precisato, si chiama Juventus…E noi – ha incalzato la Fondazione – abbiamo fatto 600 km per vederne gli effetti letali. Quando cambierà questo paese?”. Una reazione scaturita dall’atteggiamento del primo cittadino, dopo che la stessa Fondazione aveva raggiunto la provincia di Cosenza partendo da Ancona, dove ha sede

    Più informazioni su