Quantcast

Mendicino, rapina in una struttura sanitaria: 10mila euro

In due, armi in pugno e passamontagna sul viso si sono fatti consegnare il contante. Hanno agito durante l'ora delle visite

Più informazioni su


    Pazienti, medici, infermieri, parenti e … ladri. Raccontata così, sembrerebbe quasi la trama di una di quelle classiche commedie all’italiana. Una di quelle, fatte di tanto umorismo, una sfilza di doppi sensi e un’altra infinità di contrattempi. Peccato, che di ironico, in questa storia non c’è nulla. Se non, un ingegnoso piano criminale, messo in atto da due persone, con la complicità di un “palo”. In due, infatti, ieri, approfittando dell’orario delle visite, si sono introdotti all’interno di una casa di cura di Mendicino, svuotando la cassaforte dell’economato. I due, dopo essere entrati nella struttura sanitaria, una volta all’interno, hanno indossato i passamontagna e pistole in pugno, hanno raggiunto la zona dell’economato. Una volta dentro, dopo aver puntato le pistole contro i dipendenti, hanno arraffato il bottino, quasi diecimila euro e, si sono dati alla fuga, facilitati anche dalla presenza di un complice. Subito dopo la rapina, è stato lanciato l’allarme. Immediatamente, i carabinieri della locale stazione sono arrivati sul posto e hanno avviato le indagini, raccogliendo le testimonianze di dipendenti e pazienti. I due, approfittando anche della confusione generale, si sono dileguati in fretta. I due rapinatori e il loro eventuale “palo”, sono attivamente ricercati. I carabinieri della Compagnia di Cosenza hanno attivato una serie di posti di blocco e avviato perquisizioni.

    Più informazioni su