Quantcast

Omicidio Cocò, Papasso: “Un delitto terribile. La prima fase del giudizio fa giustizia per il piccolo”

L’ex sindaco di Cassano ricorda il dolore dell’intera comunità

Più informazioni su


    “La prima fase del giudizio fa giustizia per Cocò e anche per gli altri morti. Credo che la città tutta e le coscienze civili, libere e democratiche possono essere soddisfatte per le conclusioni a cui è arrivata la Corte di Assise di Cosenza”. E’ quanto afferma, in una nota, Gianni Papasso, all’epoca dei fatti sindaco di Cassano allo Jonio commentando la sentenza emessa ieri dalla Corte d’Assise di Cosenza che ha condannato all’ergastolo Faustino Campilongo, di 42 anni, e Cosimo Donato di 41, imputati per il triplice omicidio avvenuto nel gennaio del 2014. “Un delitto terribile quello del piccolo Cocò – continua Papasso – che gettò nel dolore l’intera comunità cassanese. Per solidarietà e impegno contro ogni forma di violenza sui bambini feci appendere nel gabinetto del sindaco la foto di Cocò. Insieme al Vescovo del tempo, monsignor Nunzio Galantino, organizzammo – aggiunge l’ex sindaco di Cassano allo Jonio – una grande manifestazione che denominammo ‘Fuoco di Speranza’, alla quale parteciparono migliaia di persone, per protestare per quanto era accaduto, per un forte impegno contro ogni forma di violenza, contro la mafia e la ‘ndrangheta”.

    Più informazioni su