Quantcast

‘Ndrangheta, Franco Muto lascia il 41 bis, Tansi: “Sono sconcertato”

Anche l’ex capo della Prociv calabrese ed oggi candidato alla presidenza della Regione Calabria commenta la decisione del tribunale


COSENZA – Sono sconcertato per la concessione degli arresti domiciliari al boss Franco Muto – scrive in una nota Carlo Tansi. Con tutto il doveroso rispetto per l’autorità giudiziaria, mi permetto di esprimere dei forti dubbi su questa decisione. Nel nostro territorio la lotta alla ’ndrangheta è una priorità assoluta, da perseguire con tutti i mezzi, anche con l’esempio per far capire che chi sbaglia paga e che per certi sbagli non ci sono remissioni. Invito perciò il ministro della Giustizia a vigilare e, se del caso a intervenire. Questa scarcerazione – conclude – obbliga tutta la società civile a schierarsi dalla parte della sicurezza e della legalità e le istituzioni non possono, non debbono, tirarsi indietro.