Quantcast

Sa-Rc, Armani presenta il piano di manutenzione

E' relativo a 58 km di autostrada. Il presidente dell'Anas: "Incrementeremo gli standard di sicurezza"    

Più informazioni su


    Un investimento di oltre 1 miliardo di euro, già interamente finanziato, per la realizzazione di interventi di Manutenzione Programmata che costituiscono l’articolato Piano di manutenzione programmata che Anas, d’intesa con il Governo ed il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha avviato lungo 58 km dell’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria”, tra le province di Cosenza e Vibo Valentia, in tratti già caratterizzati da quattro corsie e standard autostradali. “Grazie agli interventi, in corso e da realizzare – ha dichiarato il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani – lungo la tratta calabrese dell’autostrada verranno incrementati gli standard di sicurezza. Lavori importanti, che metteranno a disposizione del territorio un’infrastruttura nuova ed efficiente”. Il Programma, da realizzare nel quinquennio 2016-2020, riguarderà – nel dettaglio – tre tratte autostradali: – dal km 185,000 al km 206,500 (circa 21,5 km), tra lo svincolo di Morano Calabro e lo svincolo di Firmo/Sibari; – dal km 259,700 al km 286,000 (circa 26 km), tra lo svincolo di Cosenza sud e lo svincolo di Altilia; – dal km 337,800 al km 348,600 (circa 11 km) tra lo svincolo di Pizzo Calabro e lo svincolo di Sant’Onofrio. Il Piano consiste, principalmente, nel rifacimento della pavimentazione stradale e della relativa segnaletica verticale ed orizzontale; nella installazione di nuove barriere e di reti di protezione sui viadotti; nell’adeguamento degli impianti di alcune gallerie e nella installazione di nuovi impianti tecnologici e di illuminazione degli svincoli; nell’incremento delle piazzole di sosta lungo le due carreggiate. Inoltre, limitatamente ad alcune situazioni particolari, il Piano prevede la realizzazione di alcune complanari. Nello specifico, tale opzione è stata ipotizzata nel tratto tra Cosenza e Altilia una nuova carreggiata sud, in affiancamento all’autostrada esistente, in modo da dotare l’A3 di una “corsia di arrampicamento” per i veicoli pesanti. “In particolare – ha proseguito Armani – i lavori di rifacimento degli strati profondi della pavimentazione hanno preso il via, già a partire dalla seconda metà del mese di ottobre, nella tratta Frascineto-Firmo/Sibari e sono proseguiti in corrispondenza dello svincolo di Altilia Grimaldi”. Inoltre è prevista l’installazione del sistema “Smart Road” con connettività in motion per garantire agli utenti servizi di infomobilità, controllo e monitoraggio delle infrastrutture e del traffico, con un incremento della safety e security per l’utenza. Il progetto Smart Road sarà sviluppato su tutta l’arteria con conclusione dei lavori entro il 2020 e renderà la Salerno Reggio Calabria una delle prime autostrade Smart fino ad ora realizzate.

    Più informazioni su