Quantcast

La panchina rossa a Scalea

Un simbolo contro la violenza sulle donne

Più informazioni su


    Da oggi, anche Scalea ha la sua “panchina rossa”. E’ stata collocata nella villa comunale, nel corso di una significativa cerimonia, presenziata dal sindaco, Gennaro Licursi, l’assessore all’Istruzione, Antonella Vittorino, Tiziana De Bonis, presidente dell’associazione ‘Tina Lagostena Bassi’. Hanno partecipato anche gli studenti della classe IV A del liceo scientifico Metastasio, del Consiglio municipale dell’Istituto Comprensivo Caloprese e i ragazzi del locale Punto luce, tre dei quali hanno letto la poesia “Il fiore violato, di Rita el Khayat, e un racconto dell’incontro con Franco Lanzina, padre di Roberta.

    L’iniziativa è stata voluta, infatti, oltre che dal Comune, anche dal Centro donne “Tina Lagostena Bassi”. Il progetto “La panchina rossa” nasce da un’idea degli Stati generali delle donne, in previsione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, che ricorre il 25 novembre. Un gesto simbolico, che testimonia la sensibilità della comunità al problema del femminicidio e, più in generale, delle pari opportunità.

    Tania Paolino

    Più informazioni su