Quantcast

‘La Sciarpa della Pace’ oggi a Cetraro Marina

Su iniziativa del locale Centro culturale per la terza età. Evento ideato da Senior Italia Calabria

Più informazioni su


    Oggi, domenica 28 maggio, “La Sciarpa della Pace” sfilerà a Cetraro Marina, su iniziativa del Centro culturale per la terza età della città. Questo atteso evento, nato nell’ambito del progetto denominato “Sul filo della cultura per non perdere la memoria”, ideato da Senior Italia Calabria, come già sottolineato, è stato fortemente voluto e promosso dal locale Centro culturale per la terza età e avrà inizio alle ore 17, con il raduno dei partecipanti presso la sede dello stesso centro.

    Seguirà, alle ore 17,30, la sfilata della sciarpa lungo le vie del Borgo. Infine, alle ore 19, presso la chiesa della Colonia San Benedetto, il parroco, don Loris Sbarra, celebrerà una Santa Messa. Sono previsti gli interventi del presidente del Centro culturale per la terza età, Renato Alfano, del sindaco di Cetraro, Angelo Aita, del consigliere regionale Giuseppe Aieta e del presidente di Senior Italia Calabria, Brunella Stancato. Hanno collaborato all’organizzazione della manifestazione l’Oratorio “Giovanni Paolo II”, il Gruppo di preghiera “San Pio”, la Caritas, la Running School, il Gruppo scout, gli allievi della Scuola di calcio di mister Santino Mondello e il Team Basile. Come è noto, questa particolare sciarpa è stata realizzata con mattonelle di lana lavorate all’uncinetto ed è un chiaro simbolo di pace e speranza.

    È proprio Brunella Stancato, presidente dell’associazione che coordina i Centri di aggregazione per la Terza età della Calabria, a spiegare, in una nota, le motivazioni alla base della sua realizzazione e del progetto nell’ambito del quale è nata. “Nei mesi scorsi, durante alcuni incontri svolti nei Centri di Aggregazione per la Terza Età – ha, infatti, sottolineato Brunella Stancato – ci siamo chiesi cosa potessimo fare per far comprendere l’importanza del ruolo che svolgono i Centri anziani per le persone che li frequentano. Inoltre, ci siamo chiesti come attirare l’attenzione sulla figura del “nonno” e sul ruolo importante che rivestono nell’ambito familiare.

    Negli ultimi tempi, purtroppo, nonostante siano ritenuti importantissimi per la socializzazione e la condivisione di problematiche, ma anche nella condivisione di buone prassi da replicare sui territori, la crisi economica ha portato ad un completo abbandono da parte della classe politica e degli amministratori locali sia verso questi Centri sia verso l’associazionismo in generale. Durante questi incontri, svoltisi in tutta la regione, un gruppo di aderenti ha espresso la volontà di realizzare un’attività comune, che potesse inviare un messaggio forte ed importante alla società civile.

    Così è venuta l’idea di creare un manufatto che potesse essere realizzato da tutti gli iscritti, sia maschi che femmine. Il problema era scegliere a quale strumento affidare il nostro messaggio e quale materiale per realizzarlo. All’unanimità si è scelta la semplicità di un filo di lana riciclata ed un uncinetto. Strumento che tutti sanno, o perlomeno, riescono ad utilizzare con un po’ di esercizio”. Da sottolineare, inoltre, che il progetto è legato al progetto di promozione culturale denominato “Matera Capitale della Cultura Europea anno 2019”, di cui la stessa Brunella Stancato è rappresentante per la Calabria, insieme alla giornalista Rosellina Arturi, per il “Progetto Donne 2019” Calabria. In tale ambito, pertanto, è previsto un evento in cui la “Sciarpa della pace” sarà unita simbolicamente a quelle di Basilicata, Campania e Puglia, regioni di provenienza dei Comitati Donne 2019.

    Clelia Rovale

    (immagine di repertorio)

    Più informazioni su