Quantcast

Ecco la commissione per il ‘Contenzioso tributario’

Si è insediata nei giorni scorsi, presso l’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Paola

Più informazioni su


    Si è insediata nei giorni scorsi, presso l’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Paola, la commissione di studio sul tema “Contenzioso tributario”. I professionisti che la compongono sono Nicola Martire, in qualità di presidente, Alessandro Patitucci quale segretario e Salvatore Galiano. Referente presso la Commissione tributaria provinciale di Cosenza è il consigliere Tonino Iuliano. I componenti hanno tracciato le linee guida e di programma che dovranno essere poste in essere, al fine di divulgare le novità e gli argomenti di maggior rilievo professionale in ambito tributario. Saranno, ad esempio, oggetto di approfondimento: la soppressione di Equitalia e l’istituzione di Agenzia delle entrate-Riscossione a decorrere dal 1° luglio 2017, l’introduzione degli indici sintetici di affidabilità, le liti pendenti, gli atti impugnabili, l’immediata esecutività delle sentenze e la riforma della giurisdizione tributaria. In perfetta sintonia con quanto già dichiarato dal presidente dell’Ordine di Paola, Giorgio Sganga, si vorranno fornire una serie di iniziative volte a far crescere l’immagine della categoria e a ribadire il ruolo primario che il professionista è chiamato a svolgere in un contesto sempre più dinamico, considerato che la materia tributaria necessita di un notevole bagaglio di aggiornamento professionale. Di conseguenza, la commissione di studio ha ribadito la necessità di rafforzare la sinergia con l’amministrazione finanziaria, al fine di rendere chiara ed efficiente la divulgazione di novità in materia tributaria e fiscale. Pertanto, saranno a tal fine coinvolti i funzionari dell’Agenzia delle Entrate attraverso giornate studio e seminari informativi. L’auspicio dei componenti è che si possa contribuire, insieme alle altre commissioni di studio, alla valorizzazione delle specifiche competenze del professionista e alla crescita di tutto l’ordine di appartenenza.

    Clelia Rovale

    Più informazioni su