Quantcast

Rotary Club ‘Citrarium’ patrocina il primo corso Blsd

Ripresa delle attività del club domani, a palazzo Pallottini, sede del municipio di Cetraro

Più informazioni su


    Il presidente del Rotary Club Cetraro Citrarium, Massimo Fontana, con una nota, ha reso noto che “Dopo la pausa estiva e la visita di Luciano Lucania, Governatore del Rotary Distretto 2100, il Rotary Club Cetraro Citrarium riprende le proprie attività nella città tirrenica patrocinando il primo corso Blsd, che si terrà domani, sabato 30 settembre, a partire dalle ore 9,00, presso Palazzo Pallottini, sede del Comune di Cetraro.

    Il Basic Life Support (in italiano, Sostegno di base alle funzioni vitali, noto anche con l’acronimo Bls) è una tecnica di primo soccorso che comprende la rianimazione cardiopolmonare (Rcp) e una sequenza di azioni di supporto di base alle funzioni vitali. Se si considera che l’arresto cardiaco rappresenta la prima causa di morte per l’uomo, si comprende come conoscere il supporto vitale di base (Bls) costituisca oggi, oltre che un dovere sociale di ogni cittadino, un obbligo deontologico del sanitario”. “Il corso – si legge ancora nella nota del presidente Fontana – è organizzato dalla Simeup (Società italiana di Medicina di Emergenza e Urgenza pediatrica) di Cetraro, Centro di formazione diretto dalla dottoressa Rosaria Nigro, in collaborazione con l’Unità operativa di Pediatria del P.O. di Cetraro, diretta dalla dottoressa Maria Panebianco e con l’associazione culturale “Help”, che cura la segreteria organizzativa. Il patrocinio del Rotary Club Cetraro Citrarium si inserisce nel piano delle iniziative che il club, negli ultimi due anni, per ferma volontà dell’attuale Past President, Ennio Galliano Iannelli, ha inteso dedicare al tema della sanità, particolarmente avvertito dai cittadini dell’intero Alto Tirreno cosentino.

    Il Club, infatti, sin dal 2016, ha avviato l’esperienza dei “Giovedì della salute”, uno spazio di approfondimento e di confronto dedicato al complesso mondo della sanità e della salute; uno spazio, che grazie alla disponibilità di soci come il dottor Massimo Barreca e il dottor Domenico Manglaviti ha permesso lo svolgimento di attività gratuite di diagnostica, screening e informazioni mediche a beneficio della popolazione”.

    Clelia Rovale

    Più informazioni su