Quantcast

Regione Calabria: 3milioni 670mila euro per il Sistema integrato della protezione civile

Servirà per la prevenzione e previsione di eventi calamitosi e di emergenza

Più informazioni su


    Il dipartimento Presidenza della Regione Calabria ha approvato la realizzazione del Sistema regionale integrato della protezione civile che attraverso l’impegno complessivo di 3 milioni 670 mila euro circa prevede il potenziamento e l’adeguamento tecnologico del sistema di allertamento per il rischio idrogeologico ed idraulico attraverso la riorganizzazione delle infrastrutture di telecomunicazione, delle procedure applicative e dei flussi comunicativi. La realizzazione del sistema integrato della Protezione Civile avviene aderendo alla convenzione Consip, il sistema pubblico di connettività, a seguito della gara per la quale è risultato aggiudicatario il raggruppamento temporaneo di imprese “Fastweb Spa”. Tra le misure sono previste, inoltre, la ristrutturazione delle 5 sale operative regionali, la territorio, la prevenzione e la previsione di eventi calamitosi e la gestione di eventi di emergenza e crisi. L’obiettivo finale, infatti, è quello di dotare la Protezione civile regionale di una infrastruttura di rete sicura ed affidabile dedicata attraverso la quale garantire lo scambio in sicurezza di in tempo reale delle informazioni integrando tutte le strutture dislocate sul territorio, “reingegnerizzando” le funzionalità della sala operativa regionale e di tutti i sistemi tecnologici territoriali. Provvede, inoltre, alla riorganizzazione delle infrastrutture di telecomunicazione delle procedure applicative dei flussi realizzazione di un cruscotto di gestione dei dati delle sale operative unico e condiviso e lo sviluppo di un’ innovativa app per smartphone appositamente dedicata. mila euro circa prevede il potenziamento e l’adeguamento tecnologico del sistema di allertamento per il rischio idrogeologico ed idraulico attraverso la riorganizzazione delle infrastrutture di telecomunicazione, delle procedure applicative e dei flussi comunicativi.

    Più informazioni su