Quantcast

Luchè: il rapper che non era nessuno

Le interviste di Cosenzainforma.it: Tappa a Cosenza per Luca Imprudente con il suo tour

Più informazioni su


    Il suo tour ha fatto tappa anche a Cosenza. Il concerto,tenutosi in un famoso locale rendese, è stato organizzato da Be Alternative Eventi & Keep it Real. Cosenzainforma.it non si è fatta sfuggire l’occasione di intervistarlo. Luchè, nome d’arte di Luca Imprudente, è un rapper e produttore napoletano. Dopo “ L1” e “L2” , il 15 luglio del 2016 è uscito “Malammore”, il suo terzo album .Contiene 19 pezzi musicali tra questi c’è il duetto con Guè Pequeno “Bello” e il singolo di lancio “O’ Primmo Ammore” che è diventato la colonna sonora della serie tv “Gomorra” . Luchè vanta collaborazioni con i nomi più importanti dello scenario hip hop italiano ,da Emis Killa a Marracash.

    Benvenuto a Cosenza. La tua carriera musicale inizia come componente di un gruppo ,I Cò Sang .Sciolta la band hai debuttato come solista nel 2012 . Come hai vissuto la nuova partenza?

    “La disgregazione del gruppo,come ho ribadito in altre interviste, non è dipesa da me. Sicuramente non è stato facile ma sono stato costretto a lanciare la mia carriera da solista per l’ambizione di essere un musicista . Scrivere un nuovo capitolo non è stato facile , ma non ho mai rimurginato sulle vicende passate. Ho avuto fiducia nel futuro e ho avuto ragione .Come dice un proverbio:non tutti i mali vengono per nuocere.”

    Gomorra sei anche tu. Nel senso che nelle tue canzoni racconti la vita tra Marianella e Scampia, zone descritte nel celebre libro di Roberto Saviano. La tua canzone O Primo ammore è stata inclusa nella serie tv. Cosa ne pensi?

    “Ma io Gomorra l’ho visto dal vivo crescendo nella periferia nord di Napoli, ho conosciuto realmente alcuni personaggi che sono stati trattati nella serie, per me è un po’ il racconto di una parte della mia vita. Quindi e’ stato naturale scrivere testi che raccontano i luoghi dove è nata e vive purtroppo la camorra e il suo mondo affaristico e criminale. Nella prima serie televisiva ci sono alcune canzoni de “ I Co’Sang” ma solo nella seconda stagione ho compreso quanto è importante la promozione di un disco. Sinceramente credo che la consacrazione del mio album “Malammore” è avvenuta anche grazie all’inserimento del singolo “O’ Primmo Ammore” nelle puntate della fiction Gomorra.Ero nel posto giusto al momento giusto.”

    Mentre ti aspettavo per l’intervista ho chiesto ad alcuni tuoi fan cosa pensano di te. La risposta unanime è “lui rappresenta il riscatto nella vita”

    “Sono molto onorato di ciò. Oggi i giovani difficilmente individuano esempi positivi da seguire. La colpa è forse della società, della politica. Un consiglio vorrei darlo: “cercate di conoscervi, lavorate su voi stessi, non vi fate influenzare da quello che vi dicono o da quello che vedete. Abbiate una mente libera. Viaggiate , cercate nuove prospettive , mettetevi in contatto con altre realtà . Misurarsi con se stesso implica misurarsi con il mondo. Riscattarsi nella vita è possibile se si sa chi siamo e cosa vogliamo.”

    Vivi a Londra, dove hai anche aperto un ristorante.Martedi’ terrai anche un concerto nella metropoli britannica. Come mai proprio quella città? 

    “Vivo tra Londra e l’Italia. Una scelta casuale: ero in vacanza e ho deciso di rimanerci .La vita londinese è perfetta per me,è una città piena di stimoli,piena di adrenalina. C’è tutto quello che mi piace dalla musica alla moda.”

    Nella tua vita londinese c’è anche il tuo ristorante “Bravi Ragazzi” . Qual è il tuo piatto preferito?

    “Che domanda difficile. Non saprei. Posso dirti che,da napoletano, preferisco le pietanze a base di pesce.” Ho trovato la seconda passione in comune : la cucina partenopea. La prima è il Napoli. “Sempre e solo forza Napoli.”

    Dieci anni fa avresti immaginato tutto questo successo?

    “Il desiderio di affermarmi nella musica è sempre stato forte, così forte che non ho mai pensato di fallire. Se fosse successo avrei investito nel mondo della ristorazione. Sicuramente non immaginavo questo successo.”

    Mentre ti parlo noto che hai tanti tatuaggi. Quello che mi incuriosisce di più è la scritta LOVE sulle tue dita. Ecco un’altra domanda: Cos’è l’amore per te  

    “Ehhhmmm” Ogni tanto la domanda “marzulliana” mi scappa. “Posso dirti che l’amore è un sentimento bellissimo,l’amore da felicità,l’amore è vita .Ha varie facce,non ha solo il viso di una relazione tra un uomo e una donna. Questo sentimento si prova per la musica, per un ideale, per la libertà. L’amore è tutto.”

    Ultima domanda : i tuoi prossimi progetti

    “Le ultime date del mio tour sono a fine febbraio. Una pausa e poi si ricomincia da giugno con i concerti estivi. Saranno mesi intensi anche perché inizierò a lavorare per il nuovo album”.

    Alessia Rausa

    Più informazioni su