Quantcast

Il fascino del Drive-In

Per tre giorni a Cosenza in piazza XV marzo nell’ambito dell’iniziativa ‘Cinema ambulante – Storie di integrazione’

Più informazioni su


    Da 84 anni ne ha fatta di strada e nonostante sia stato ormai soppiantato dalle sale ipertecnologiche, dai multiplex o dai notevolissimi cambiamenti che la fruizione cinematografica ha subito nel corso degli anni- essendo oggi possibile la visione di un film persino sul cellulare – il fascino del Drive-In è immarcescibile e non ancora avviato sul viale del tramonto. A riportarlo in auge, sia pure per sole tre sere e per la prima volta a Cosenza, l’associazione “La Guarimba” che ha promosso la rassegna “Cinema ambulante-Storie di integrazione” che dal 12 al 20 giugno toccherà diversi centri della Calabria per far conoscere alcune significative opere cinematografiche realizzate da registi che appartengono a Paesi e culture che si sono integrati nel tessuto territoriale della nostra regione. La rassegna fa parte del progetto “MigrArti”, giunto alla sua seconda edizione e che l’associazione “La Guarimba” ha proposto al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo aggiudicandosi il relativo bando. A Cosenza, in piazza XV Marzo, grazie al patrocinio dell’Amministrazione comunale, sarà allestito un vero e proprio Drive-In, stile anni ’30, quando negli Stati Uniti si affermò questo modo tutto particolare di fruire lo spettacolo cinematografico, grazie alla felice intuizione che ebbe un rivenditore di ricambi per auto. Per rendere possibile alla madre, una donna in sovrappeso che non riusciva a vedere i film al cinema, perché le sedie non potevano contenerla, sistemò un lenzuolo tra due alberi, nel giardino di casa, consentendo alla madre di seguire il film comodamente sul sedile dell’automobile. Da quel momento il cammino del Drive-In fu pressoché inarrestabile e continuò per altri vent’anni, prima che arrivassero sale cinematografiche più confortevoli e attrezzate. A rendere sempre più rari i Drive-In contribuì anche l’avvento di un sonoro sempre più perfetto che sostituì quello non ottimale del suono in auto. Nonostante tutto, però, il fascino del Drive-In in qualche posto è rimasto ancora integro e l’associazione “La Guarimba” ha voluto ricostruire le atmosfere che gli sono proprie in piazza XV Marzo a Cosenza. Le proiezioni del 16,17 e 18 giugno a Cosenza saranno tutte ad ingresso libero.

    Questo il programma dei film:

    VENERDÌ 16 GIUGNO (ore 21,00) “I FIORI DI KIRKUK” di Fariborz Kamkari (Italia/Iraq) Iraq, anni Ottanta, in pieno regime Saddam Hussein: Najla torna a Kirkuk dall’Italia, dove ha studiato, alla ricerca del fidanzato coinvolto nella resistenza.

    SABATO 17 GIUGNO (ore 21,00) “LA SOLEDAD” di Jorge Thielen Armand (Venezuela) Una villa fatiscente in uno dei quartieri più ricchi di Caracas. La tenuta è stata ereditata in via informale da Rosina, che oggi ha 72 anni, ed è rimasta a occuparsi della casa.

    DOMENICA 18 GIUGNO (ore 21,00) “LA LOCANDA DELLA FELICITÀ” di Zhang Yimou (Cina)

    Più informazioni su