Quantcast

Domani tutti “Pazzi Per caso”

Un cast di sole donne sul palcoscenico del cinema teatro Garden alle 20.30

Più informazioni su


    Uno spettacolo in vernacolo, liberamente tratto da “O miedeco d’e pazze” di Eduardo Scarpetta, “Pazzi per caso”. La farsa è curata dalla regia di Luisa Cinelli e vanta un cast qualificatissimo: nel personaggio di Felice, Laura Peluso, in quello di Filomena, Maria Luisa Veltri, cameriere/vedova, Maria Elena Toscani. Il maggiore avrà il volto di Stefania Gigliotti, lo scrittore di Adriana Plastina. L’attore sarà impersonificato da Serafina Mirabelli, Michelino da Concetta Cundari, Don Ciro/ Cosimina da Anna Abate, il dottor Cirillo da Rita Mancini. Ed, infine, donna Amalia da Antonella Cofone (da anni volontaria dell’Associazione Gianmarco DeMaria) e Lisetta da Giuliana Cerzoso.

    Lo spettacolo è stato organizzato dall’Associazione culturale compagnia del sorriso e dall’associazione Gianmarco De Maria di Cosenza. L’obiettivo principale per cui è stata allestita la manifestazione non è solo quello di offrire un momento di evasione culturale agli spettatori, ma, soprattutto, quello di contribuire alla raccolta fondi per la realizzazione di una nuova area pediatrica che possa ospitare i degenti più giovani all’interno dell’Ospedale Civile dell’Annunziata di Cosenza. Il biglietto costa solo 10 euro ed è acquistabile la sera della rappresentazione presso il Cinema Teatro Garden. L’associazione organizzatrice si avvale della realizzazione di questi eventi al fine di far meglio conoscere lo scopo e l’attività della propria realtà, fortemente operativa sul territorio, ma costretta a fronteggiare numerose difficoltà quotidiane per la gestione giornaliera della Casa. Il fine è, infatti, quello di ricreare un ambiente familiare, domestico, in modo che i piccoli ammalati e le loro famiglie possano sentirsi meno sfortunati. La Casa di Giusi, è importante sottolineare, ospita le famiglie dei bambini malati in modo da garantire la vicinanza degli affetti più importanti in storie così drammatiche come quelle che questi piccoli soldati si trovano a fronteggiare.

    Più informazioni su