Quantcast

Rende Teatro Festival: sette serate con il buon teatro

Aprirà la kermesse lo show di Paolo Ruffini

Più informazioni su


    RENDE – Il 30 novembre è alle porte. La data sancisce l’apertura ufficiale del Rende Teatro Festival, la prima rassegna teatrale su scala nazionale direttamente nella città di Rende. Un’iniziativa che, oltre a celebrare notorietà e successo degli artisti che approderanno in città, vuole essere un inno al grande teatro ed all’arte tutta. Infatti, talento, musica, danza e spettacoli dal vivo sono i veri protagonisti della stagione teatrale 2018/2019 al Cinema Teatro Garden. L’esordio di stagione, venerdì 30 novembre, è dato dall’esilarante show di Paolo Ruffini insieme alla compagna Diana Del Bufalo. Tanta ironia e contagioso entusiasmo, emergono dal video-messaggio inviato dell’artista toscano e dall’affascinante Diana alla pagina ufficiale della kermesse teatrale in occasione del loro arrivo nella città rendese. Giocando un po’ sulla localizzazione geografica in cui si terrà lo spettacolo, i due giovani artisti calano già il pubblico in una magica bolla di divertimento ed inoltre, danno appuntamento alla loro debutto tutto calabrese che, in linea con quanto affermano nel messaggio, la cittadina godrà di notevole valore grazie alla loro presenza. Innegabile, dunque, il sano umorismo che travolgerá il pubblico in sala da giovani a famiglie. Proprio per loro è stata pensata la campagna abbonamenti già attiva; un pacchetto di 77€ permetterà di godere del ricco carnet di eventi che ci accompagnerà fino al 22 marzo. Di seguito, il cartellone degli eventi: mercoledì 19 dicembre, andrà in scena il grande Biagio Izzo; mercoledì 23 gennaio, approderà in città lo spettacolo di Gabriele Cirilli. Il festival continua nei giorni 1 e 16 febbraio, con l’attesissimo spettacolo di Matteo Setti, direttamente dal cast di Notre Dame de Paris e dell’incommensurabile successo dello show live di Cristiano Malgioglio. Gene Gnocchi è atteso per la serata del 15 marzo; chiuderà la rassegna il duo comico partenopeo Arteteca il 22 marzo. 

    Più informazioni su