Lunedi, 23 luglio 2018 ore 13:39  feed rss
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
SPORT

4 flags, inizio col botto. A Cosenza, Italia batte Germania 13-5 VIDEO

Tripudio tricolore, inno di Mameli e tanto pubblico alla piscina olimpionica di Campagnano per la sfida delle sfide

4-flags-inizio-col-botto-A-Cosenza-Italia-batte-Germania-135-VIDEO
Sabato 07 Luglio 2018 - 21:41

I fumogeni accesi colorano del tricolore il blu del cielo e se ci metti anche l’inno d’Italia, diventa davvero tutto più bello. Non poteva iniziare meglio la tre giorni del "4 flags", il quattro bandiere che ha visto - e vedrà - nella piscina olimpica di Campagnano sfidarsi l'Italia di mister Campagna, la nazionale olandese, quella cinese e quella tedesca.  Si, perchè per l'esordio del Settebello in acqua, serviva proprio un'atmosfera di festa. Esattamente proprio come questa. E' così che è iniziata Italia - Germania. La sfida delle sfide, in qualunque ambito sportivo. Cosenza ha riempito le gradinate della piscina olimpica di ed ha risposto come sempre benissimo. Bisogna esserci! Ed è proprio per questo motivo che il ct Alessandro Campagna durante la cerimonia d'inaugurazione ha chiamato a raccolta la città. "Ci serve il vostro tifo, il vostro calore e colore " ha detto. Sabato 7 luglio alle 18 e poi alle 20 le altre partite; mentre la domenica dalle 10 in poi fino alle 12. Organizzazione impeccabile dunque, sia dal punto di vista strutturale che nelle fasi sportive. La famiglia Manna ancora una volta ha dimostrato che a Cosenza la pallanuoto è di casa e lo sport si fa in maniera seria. Esserci era ed è l’imperativo categorico e, lo sarà anche per il resto della “4 flags”, torneo di grande richiamo internazionale, inserito nel calendario ufficiale della Fin

GUARDA VIDEO :

 

 

Il dettaglio delle partite

 

CHINA - OLANDA 6-11 (0-3; 0-1; 3-4; 3-3)

CHINA: Wu Honghui, Qin Fada, Peng Jiahao 1, Chen Jinghao, Xie Zekai, Sha Shi, Chen Zhongxian, Chen Rui, Chen Yimin, Chu Chenghao, Zhang Chufeng 5, Tan Fehiu, Linag Zhiwei, Zhu Gelin. All: Porobic

OLANDA: Wagenaar, Van Der Burg, Winkelhorst 2, Van Der Horst, Van Ijperen 1, Lindhout, Gottemaker, Nispeling1, Muller 1, Janssen 1, Kopman, Lucas 1, De koff 4, Filipovic. All: Van Galen

ARBITRI: Petronilli e Haentschell

Note: Espulsioni: China 2/11; Olanda 4/9. Uscito per limite falli Tan Fehiu.

Splendida cornice di pubblico con la gara tra Cina e Olanda. Festeggiano gli "orange" che partono con il piede giusto e nei primi due tempi mettono in chiaro le cose con un perentorio 0-4. La Cina si sveglia tardi e prova a recuperare trascinata da Zhang Chufeng, autore di 5 reti. Non basta però, perché l'Olanda controlla, guidata da un De Koff autore di un bel poker. Termina così 6-11 la gara che apre un torneo molto seguito dal pubblico di Cosenza. Bene la squadra olandese, che ha mostrato un'ottima tenuta atletica rispettando il pronostico contro una Cina propositiva ma ancora indietro tatticamente.

ITALIA - GERMANIA 13-5 (2-3; 3-1; 4-0; 4-1)

Italia: Del Lungo, Di Fulvio 1, Molina, Figlioli 3, Fondelli 1, Velotto, Renzuto, Gallo 1, Presciutti, Bodegas 4, Echenique 2, Bertoli 1, Nicosia, Dolce. Allenatore: Campagna.

Germania: Schenkel, Reibel 1, Van Der Bosch 1, Real 1, Preuss, Jungling 1, Illinger, Strelezkij, Kuppers, Cuk, Restovic 1, Eidner, Gotz, Zech, Schulz. Allenatore: Stamm

Arbitri: Peris e Zwone

Note: Circa 1000 spettatori. Espulsioni: Italia 5/14; Germania 1/8. Espulsione definitiva per Preuss al terzo tempo, Restovic e Eidner al quarto tempo.

L'Italia supera la Germania con un netto 13-5. Il pubblico di Cosenza ha apprezzato la bella prova del settebello di Campagna, che ha fatto ruotare tutti i suoi uomini in vista dell'Europeo di Barcellona. Veemente l'inizio degli azzurri, subito in gol con Figlioli e Bodegas, autore di quattro reti. Poi il ritorno della Germania che con tre reti in pochi minuti è riuscita a chiudere il primo parziale sul vantaggio di 3-2. L'Italia non accusa il colpo e al rientro in vasca prende il largo. Tutto frutto del gran lavoro al centro di Bodegas, che al centro diventa dominante. Tre reti e 5-4 a metà gara. Poi è solo Italia. Campagna prova il doppio mancino con Echenique e Gallo sugli scudi. L'argentino naturalizzato italiano segna due reti in un terzo tempo in cui Di Fulvio e Figlio completano l'opera e portano gli azzurri sul 9-4. Gli ultimi 8 minuti sono giocati tra gli applausi del pubblico che sottolinea le reti di Figlioli, Di Fulvio, Gallo e Bertoli. Termina 13-5 un buon test per il settebello che mostra una buona condizione fisica e ottime giocate. Domani secondo match contro l'Olanda sempre alle ore 20.

 

Si ricorda che tutte le partite sono ad ingresso libero e che sono visibili nel canale Youtube del Cosenza Nuoto Official

 

 




ULTIMISSIME
Piombo contro le saracinesche
Giovedì 19 Luglio 2018
Il volontariato entra in corsia
Giovedì 19 Luglio 2018