Mercoledi, 12 dicembre 2018 ore 15:55  feed rss
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Catanzaroinforma.it
CRONACA

Rende, posa prima pietra del Centro Sportivo Polivalente ‘Giuseppe Bilotti’

Sabato 11 agosto alle 9,30 alla presenza del sindaco e delle autorità

Rende-posa-prima-pietra-del-Centro-Sportivo-Polivalente-Giuseppe-Bilotti
Lunedì 06 Agosto 2018 - 19:0

RENDE - Il Centro Sportivo Polivalente “Giuseppe Bilotti” è pronto a diventare una delle eccellenze calabresi con la posa della prima pietra, che avverrà sabato 11 agosto alle ore 9,30. Fulcro della manifestazione, che servirà anche a presentare il progetto “Pitagora e la Protezione Civile, sarà il Centro Polifunzionale dell’Unione dei Ciechi e degli Ipovedenti di Rende che per l’occasione ospiterà le maggiori autorità locali e regionali con in testa il sindaco di Rende Marcello Manna. Con la costruzione del Centro Sportivo Polivalente si mira a individuare e raggruppare una serie di spazi, dedicati ad attività sportive, con l’intento di garantire e soddisfare differenti bisogni e necessità delle persone con difficoltà visiva e non. L’idea progettuale è stata portata avanti dal compianto presidente dell’UICI di Cosenza Giuseppe Bilotti, e verrà realizzata in collaborazione con il comune di Rende. Unico sul territorio calabrese per numero e varietà di attività che vi si svolgeranno, il progetto vedrà la costruzione di due campi di calcetto polivalenti destinati alla pratica del “Torball” e “Goalball”, di un impianto di arrampicata sportiva, di un campo di beach-volley e di uno spazio adibito al tiro con l’arco . Il centro farà parte di un comprensorio di più strutture, che prevede anche la costruzione di un auditorium, un centro residenziale per persone disabili e una piscina riabilitativa. Durante la presentazione del progetto “Pitagora e la Protezione Civile”, che prevede tra gli altri la partecipazione dei funzionari del Dipartimento di Protezione Civile della Regione Calabria, verranno illustrate in maniera dettagliata le attività e gli obiettivi che sono stati prefissati. La mission è quella di dare la possibilità a persone con disabilità visiva, mediante la partecipazione ad un campo sperimentale, di completare la formazione sulla Protezione Civile, iniziata anni fa con il patrocinio del presidente Giuseppe Bilotti. Il progetto è finalizzato alla realizzazione di protocolli standard, attuabili dalla Protezione Civile in caso di calamità naturale e fruibili da tutti, disabili e non. L’innovazione di quest’anno sarà l’esplorazione di un ambiente inedito: il mare. A tale scopo si svolgerà un campo dal 27 agosto al 6 settembre ad Isola Capo Rizzuto, comune scelto appositamente in quanto già punto C.O.M. (Centro Operativo Misto) stabilito dalla Regione Calabria.




ULTIMISSIME
“Una Mano sul Cuore” a Mendicino
Lunedì 10 Dicembre 2018