Mercoledi, 22 maggio 2019 ore 13:01  feed rss
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Catanzaroinforma.it
POLITICA

Amministrative Rende. Morrone a Talarico: “L’ex assessore inizia la sua campagna elettorale con accuse: è singolare che lo faccia proprio lui”

Campagna elettorare infuocata. Il consigliere comunale del Laboratorio Civico rispedisce al mittente le critiche

Amministrative-Rende-Morrone-a-Talarico-Lex-assessore-inizia-la-sua-campagna-elettorale-con-accuse-singolare-che-lo-faccia-proprio-lui
Venerdì 15 Febbraio 2019 - 15:45

RENDE - L’ex assessore di “via Maiorana”, con una nota lunga, patetica, priva di contenuti e solo populista, inizia la propria campagna elettorale, accusando la nostra amministrazione di essere “ipocrita” sulla vicenda dell’antenna di Via Savinio – scrive in una nota Gaetano Morrone, consigliere comunale. Secondo Talarico, il sindaco Manna all’origine rilascia “le autorizzazioni richieste e poi finge di adoperarsi per rimediare alla fretta con cui ha consentito l’inizio dei lavori”. È molto singolare che proprio lui (ex assessore all’urbanistica del Comune di Rende negli anni dei palazzi realizzati senza il rispetto delle leggi in materia) disconosca in toto la normativa urbanistica laddove non esistevano allora, e ancora oggi, motivi ostativi all’autorizzazione dell’intervento relativo ad infrastrutture di telecomunicazioni. Del resto, parla chiaro anche il decreto legislativo n.259 del 2003 (c.d. codice delle comunicazioni elettroniche).

Se lo vada a rileggere e capirà che da parte del sindaco non c’è stata in questo caso nessuna ipocrisia. Anzi, bisogna solo riconoscere e ringraziare il Sindaco per l’impegno che ha profuso in questi mesi congiuntamente con l’Unical, verso gli attivissimi promotori del comitato “No antenna”, per promuovere tutte le azioni possibili per l’individuazione delle soluzioni alternative. Giova anche sottolineare che la compatibilità del progetto con i limiti di esposizione è stata preventivamente verificata anche dagli enti preposti, vedi l’Arpacal, ed è triste poi leggere da parte di un tecnico, come Talarico, che vengano espresse perplessità sulle legittimità delle procedure amministrative che nulla hanno a che vedere con motivi di opportunità sociale.

Tranquilizzo l’ex assessore di “via Maiorana”, che in queste ore si sta facendo ogni tipo di verifica sull’impianto da realizzare ed al termine dei controlli sulla regolarità urbanistica l’Amministrazione Comunale potrà trarre le opportune conclusioni. Capisco che, dopo tanti insuccessi elettorali, si voglia cercare di trovare qualche consenso anche a Via Savinio ma si è scelto il modo e la maniera sbagliata perché gli abitanti della zona non si fanno sicuramente ingannare dai venditori di fumo. Il sindaco Manna è in prima linea per risolvere positivamente la vicenda e porre fine, nei prossimi giorni, ad una matassa spinosa per la nostra amministrazione.




ULTIMISSIME