Mercoledi, 22 maggio 2019 ore 12:59  feed rss
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Catanzaroinforma.it
SPORT

Volley Maschile. In palio il secondo posto

Diamante e Belvedere di fronte per stabilire chi sarà la “vice-regina” della serie C. Da seguire anche Cinquefrondi-Rossano

Volley-Maschile-In-palio-il-secondo-posto
Sabato 16 Febbraio 2019 - 8:0

Nel panorama delle gare della diciottesima giornata della serie C calabrese, il match che si staglia nettamente su tutti è quello tra Diamante e Belvedere. Per darvi un’idea, come di consueto, abbiamo sommato i punti che le due squadre vantano in classifica: 83 (42 della Farmacia Giancotti Belvedere e 41 del Diamante Sport). L’unica gara che regge il confronto (75 punti) è quella tra il Cinquefrondi e Rossano. E la terza di trova a distanza abissale: è Bisignano-Volo Virtus Lamezia, che si ferma solo a 48 punti. Tornando al big match, c’è da dire che entrambe le squadre sono ricche di giocatori esperti e di grande personalità e non hanno segreti, per i due tecnici (nella foto, a sinistra Carmelo Presta, che guida il Diamante, e a destra Luigi Brancato, da poco alla guida del Belvedere). Premesso ciò, l’esito sarà dovuto non solo alle trovate tattiche dei due allenatori, ma anche alle giocate di qualche protagonista particolarmente in vena nel clima di questo derby tirrenico. Apriamo una piccola parentesi, ad uso e consumo di chi segue poco questo campionato. La squadra leader, il Cinquefrondi, era stata ampiamente individuata già in estate (società solida, un tecnico in piena ascesa, Giacomo “Tommy” Tomasello, ed un organico di valore), ma eravamo in pochi, perdonateci questa piccola sottolineatura, a puntare su due neopromosse. Ebbene sì: due squadre che avevano appena vinto la serie D. Le due “matricole” che non erano squadre piene di pivelli, ma erano due gruppi ben quadrati e ben guidati dalla panchina. Rispetto alla prima parte del campionato, l’unica differenza è che, sulla panchina del Belvedere, non c’è più Saverio Marsico, che ha ridimensionato il proprio ambito tecnico, ma il noto ed esperto Luigi Brancato, che per decenni è stato uno dei volti-simbolo dello Spes Praja. Difficilissimo tentare un pronostico, ma è l’ultimo dei problemi: quello che conta è che sarà sicuramente una gran bella partita e si spera che i rispettivi tifosi accorrano numerosi ad applaudire due squadre che stanno dando lustro alla nostra pallavolo, logora per molti versi, lo sappiamo, ma che si fa anche amare quando qualche squadra mostra gioco e voglia di arrivare in alto. Trattandosi di un campionato con un finale a play off per le prime quattro squadre, entrambe le protagoniste non avranno problemi per arrivarci (sono ammessi scongiuri anche vistosi), ma arrivare secondi o terzi è importante soprattutto per evitare di incontrare il Cinquefrondi in semifinale: perdere terreno e farsi scavalcare dal Corigliano, infatti, significherebbe arrivare quarti e poi doversela vedere con la capolista. Per ora, comunque, il discorso è prematuro: pensiamo a goderci questa gara (oggi, ore 18:30).

Sergio Lionetti




ULTIMISSIME