Lunedi, 18 marzo 2019 ore 17:10  feed rss
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Catanzaroinforma.it
CRONACA

Cosenza, Andrea Falbo scrive al ministro Di Maio

Il consigliere comunale bruzio relaziona sulla questione dell’azienda Abramo

Cosenza-Andrea-Falbo-scrive-al-ministro-Di-Maio
Venerdì 08 Marzo 2019 - 12:30

Gentile Ministro,

confido in una Sua visita in Calabria, affinché venga a rendersi conto della situazione di tanti lavoratori, laureati e diplomati, dotati di significative specializzazioni  in grado di rispondere alle sfide dell'innovazione cui sono chiamati dal Mercato del lavoro a livello globale. La Calabria è, però, terra di forti contraddizioni: mentre, infatti, un colosso come NTT DATA (multinazionale giapponese nell’ambito della Consulenza e dei Servizi IT, con sede anche nell'area urbana di Cosenza) ha investito nella nostra terra valorizzando i nostri giovani, assicurando loro un futuro qualificato  e svolgendo, dunque, un'azione di contrasto alla migrazione lavorativa dei nostri cervelli, si continua ad assistere impotenti a situazioni paradossali come quelle alimentate da TIM che improvvisamente e senza una plausibile ragione, decide di ridurre sensibilmente le commesse e i volumi di traffico all'azienda Abramo, che gestisce alcuni call center anche sul territorio cosentino, facendo pagare il prezzo di questa scellerata decisione a lavoratrici e lavoratori senza programmare un piano di investimenti nel nostro territorio. Un atteggiamento, quello di TIM, che ha costretto l'azienda a collocare i dipendenti in FIS, Fondo di Integrazione salariale, sia quelli che lavoravano a tempo indeterminato che quelli che lavoravano a tempo determinato. Il FIS avrà inizio l’11 marzo e dovrebbe terminare il 31 maggio, quindi per tre mesi i dipendenti lavoreranno 15 giorni al mese, pagati dall'azienda e 15 giorni resteranno a casa.

Ciò che preoccupa tutti è l’incertezza del loro futuro. Nessuno sa rispondere a questo interrogativo.

Vorremmo, signor Ministro, che almeno da parte Sua qualche risposta arrivi. E con essa l'attivazione, insieme alla Regione, di strategie occupazionali che prevedano sinergie territoriali con il mondo accademico e imprenditoriale.

Cordialmente.

 

Andrea Falbo

consigliere comunale e delegato del sindaco di Cosenza

alle strategie attive per il lavoro

 

          

 




ULTIMISSIME