Sabato, 19 ottobre 2019 ore 01:31  feed rss
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Catanzaroinforma.it
CRONACA

Parità di genere. Calvelli:’Avevamo ragione noi!’

Il TAR di Catanzaro ha ripristinato lo stato di diritto del comune di Castrolibero

Parit-di-genere-CalvelliAvevamo-ragione-noi
Martedì 17 Settembre 2019 - 17:0

“Con soddisfazione accogliamo la sentenza resa dal TAR di Catanzaro il quale ha ripristinato lo stato di diritto nel nostro comune - scrive in una nota il consigliere di minoranza Francesco Calvelli.

Abbiamo sempre sostenuto che la giunta municipale nominata dal Sindaco è stata composta in palese violazione della norma che impone il rispetto della parità di genere.

A nulla sono valse le nostre dichiarazioni in tal senso rese nel corso del tempo nell’assise comunale, ribadendo che mai avremmo voluto ricorrere innanzi l’autorità amministrativa.

Ma poiché la maggioranza, che si professa essere ispirata ai principi democratici, dimostra invece di non considerare il ruolo svolto dai consiglieri di opposizione, siamo stati costretti a demandare la decisione alle competenti sedi giurisdizionali.

Inoltre, v’è da esprimere la nostra meraviglia suscitata dall’atteggiamento totalmente inerte dell’assessore Nicoletta Perrotti, che, a dir suo, è da sempre impegnata a favore della parità di genere, rilevando che non ha mosso un dito affinchè il Sindaco si ravvedesse sulle scelte iniziali per la composizione di una giunta in palese violazione della legge.

Ma ci rendiamo conto che le parole sono una cosa i fatti un’altra.

Un grande ringraziamento all’avv. Francesco Luberto che sin dall’inizio ha creduto nelle nostre ragioni. Infatti sentito telefonicamente ha dichiarato “non ho mai nutrito alcun dubbio sulla fondatezza dei motivi posti a supporto del ricorso che senza alcun tentennamento ho inteso proporre innanzi il TAR. Né, ovviamente, ho mai avuto dubbi sull’esito del procedimento stante la palese violazione della Legge DelRio in cui è incorso il comune di Castrolibero”.

 

 

 




ULTIMISSIME