Quantcast

Impianti di Lorica. Lavoratori scrivono al presidente Oliverio e ai sindaci di Pedace, Serra Pedace e San Giovanni in Fiore

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. Lettera aperta al Governatore della Calabria e agli amministratori locali. L'odissea dei disoccupati 

Più informazioni su


    Lettera aperta al Governatore della Calabria on. Mario Oliverio Ai Sindaci di Pedace- Serra Pedace- S. Giovanni In Fiore

    “Giorno 10/03/2017 in località di Lorica, presso i locali ricettivi l’Impianto a Fune si è tenuta una assemblea di lavoratori disoccupati dell’altopiano della Sila , con all’ordine del giorno la riapertura degli Impianti sciistici di Lorica e le strutture connesse Rifugio, campetto sci, parco Bimbi; La Riunione patrocinata dal sindacato di categoria, unitamente ai lavoratori interessati , Giovani Professionalmente specializzati nel ambito del settore e fruitori di corsi di specializzazione (Macchinisti-agenti di pedana – addetto trasporto fune – agenti di linea-) oltre alla ristorazione ed ai servizi annessi; Si sono posti in essere, per un chiarimento ed una sollecitazione alle Istituzioni preposte con il fine di ricreare le condizioni di governabilità Territoriale di Lorica sui binari dello sviluppo di qualità rilanciando le strutture di risalita su Lorica e del intero Altopiano Silano.

    La speranza dei lavoratori e dei disoccupati nel Altopiano della Sila Cosentina rischiano di trasformarsi in una Odissea senza fine, la stessa mano della criminalità ha ulteriormente turbato e messo in soffitta quella speranza di sviluppo in quell’Area Al punto, che gli ordini del Commissario Preposto dal Magistrato nel prendere in esame la gestione degli Impianti appena costruiti ne ha dichiarato il fermo, la chiusura ha giusta causa dell’inchiesta in corso.

    Da qui come sindacato UGL di categoria, unitamente ai lavoratori disoccupati, chiediamo al Presidente la Giunta Regionale unitamente ai sindaci Interessati sul Territorio, agli operatori Economici la riapertura di un confronto sulle reali possibilità e disponibilità per quel che serve al buon funzionamento delle strutture sportive Invernali. Vanno stabiliti merito e proposta, talento e competenze, tutte caratteristiche presenti nella Gestione ARSAC di già operanti sugli Impianti di Camigliatello, da qui una proposta di affidamento di( ruolo e di Governo dell’ARSAC) per una gestione temporanea dei nuovi Impianti di Lorica, in qualità di soggetto Pubblico capace di invertire la rotta mediante la sua Trentennale esperienza in merito.

    Da qui come disoccupati e lavoratori del settore, nel voler interagire con le Istituzioni Locali e con la Giunta Regionale chiediamo di cambiare strada,di fare scelte coraggiose e comprensibili, ricostruendo un futuro in una terra arretrata ove le responsabilità dell’accaduto , non sia ulteriore disappunto del mancato sviluppo, bisogna aprire il cantiere dell’alternativa. Da qui va riconosciuta senza meno l’attenzione del Governatore ON. Mario Oliverio sull’intero comprensorio dell’Altopiano Cosentino, e sul ruolo da assegnare alle Aree Interne attraverso le capacità delle Istituzioni Locali, valorizzando quelle potenzialità che le vocazioni Turistiche hanno in relazione alla filiera degli Sport Invernali. Da qui l’opportunità di ottimizzare gli Impianti di Lorica e le sue potenzialità organizzative in un territorio ove le vocazioni Territoriali, Paesaggistiche e delle Produzioni locali sono Inimagginabili”. 

    Cosenza 11/03/2017

    Coordinamento Territoriale UGL Gaetano Pignataro

    Più informazioni su