Quantcast

Centro storico. D’Alessandro (Pd): ‘Scaduto il tempo delle parole, si passi ai fatti’

"Non possiamo più rimanere inermi ad aspettare che tutto crolli e diventi maceria. Chiedo, pertanto, l’immediato intervento del Ministero dei beni e delle attività culturali"

Più informazioni su


    Riceviamo e pubblichimo nota a firma di Felice D’Alessandro, sindaco di rovito e dirigente PD su centro storico della città di Cosenza.

    “Sul centro storico di Cosenza ogni parola detta da chicchessia non ha più alcun senso né valore. Occorrono fatti ed anche in fretta. Non possiamo più rimanere inermi ad aspettare che tutto crolli e diventi maceria. Chiedo, pertanto, l’immediato intervento del Ministero dei beni e delle attività culturali per tutelare e valorizzare uno dei luoghi più belli e culturalmente più rilevanti ed importanti non solo della Calabria ma dell’intero Mezzogiorno d’Italia, qual è appunto il centro storico di Cosenza”.

    E’ quanto afferma il Sindaco di Rovito e dirigente del PD, Felice D’Alessandro, che lunedì sera ha partecipato alla fiaccolata in ricordo di Antonio, Roberto e Serafina, rimaste vittime nel drammatico rogo dello scorso 18 agosto. “Ieri abbiamo sfilato in silenzio per ricordare tre vittime del degrado, della incuria e della povertà che caratterizza il borgo antico di Cosenza – prosegue D’Alessandro – sperando in un cambio di passo, in un moto di orgoglio delle istituzioni per ripartire con interventi ed azioni concrete capaci di ridare il giusto prestigio ai palazzi ed alle antiche strade ed, insieme, dignità e rispetto a chi vi abita. Oggi assistiamo all’ennesimo nuovo crollo. Tutto ciò non è più accettabile.

    Abbiamo un sottosegretario ai beni culturali calabresi, l’on. Dorina Bianchi, capace e colta; ebbene, che intervenga subito e con decisione presso il ministro Franceschini per chiedere una cabina di regia in cui discutere ed affrontare l’intera situazione, individuando progetti di messa in sicurezza dell’intero patrimonio storico ed edilizio, opportunamente sostenuti, ovviamente, da risorse finanziarie certe. Un’azione quella che ritengo debba portare avanti il sottosegretario Bianchi che, sono certo, sapranno e vorranno sostenere tutti i parlamentari e senatori calabresi del Pd.

    Anzi chiedo anche ai vertici del partito, in particolare al segretario Magorno,ed alla responsabile nazionale dei democrat per il Mezzogiorno, Stefania Covello, una presa di posizione in tal senso forte e determinata”. “Sono convinto che il tempo delle parole sia abbondantemente scaduto – conclude il dirigente democrat –. Questo, per noi del Pd, è il momento della responsabilità, a prescindere da ogni giudizio sull’amministrazione di centrodestra che governa la città”.

    Più informazioni su