Quantcast

Francesco Pezzi (GD): “Dati sul turismo non siano un punto di arrivo ma un punto di partenza”

Riflessione dopo gli ultimi numeri sulle presenze in Calabria

Più informazioni su


     Gli ultimi dati sul turismo nella nostra regione non possono che far piacere. Circa 9 milioni di presenze registrate è un dato da far accapponare la pelle. Non si vedevano questi dati da più di 10 anni. È il segnale che questa regione sta entrando nei circuti nazionali ed europei con una certa insistenza e lo sta facendo pure bene. Una bella signora ricercata da tutti, insomma, la nostra Calabria che ora deve usare la testa. Questo boom di turisti di certo non può iscriversi al caso ma a molte condizioni politico-sociali che si stanno vivendo nella nostra Europa. Ma come si suol dire non tutti i mali vengono per nuocere e per la nostra terra questo è sicuramente un bel colpo, un colpo da cui trarre energia e sviluppo. Questo deve essere uno stimolo a far si che sin da subito si pensi a programmare la prossima stagione. Innanzitutto con una massiccia pubblicità sulla rete, sui media e sui giornali in modo tale da far crescere sin da subito quel circuito di cui parlavamo prima. La nostra regione ha la fortuna di non dover puntare tutto sul mare e quindi su una economia di tre mesi all’anno ma addiruttura poter puntare su una economia di 12 mesi all’anno grazie a tutte le offerte turistiche che possono partorire dalle montagne e soprattutto dagli innumerevoli e meravigliosi borghi calabresi. La Sila con gli impianti di risalita ( Lorica è vicino ad una risoluzione grazie all’impegno del presidente della Regione Calabria ) potrebbe far gola nei mesi invernali a tutti gli appassionati di sci e ovviamente dell’enogastronomia. Insomma ci sono tutte le condizioni per far si che questi dati il prossimo anno possano crescere ancora, c’è bisogno di lavoro e di strategia da parte degli enti locali e chissà nel mese di settembre il Presidente della Regione visti questi dati non nominerà un assessore al ramo del turismo cosi da dedicarsi anima e corpo a questa grande opportunità di crescita che oggi come mai ha la nostra regione. La nostra bella signora di nome Calabria si è svegliata da questo sonno profondo, ora non resta che alzarsi sciacquare la faccia, indossare un vestito elegante, mettere un pò di trucco e mostrarsi al mondo come la piu bella signora del mondo.

    Più informazioni su