Quantcast

Cetraro. Gd: ‘Siamo pronti a fare la nostra parte per il bene della città’

Dopo i tre consiglieri di maggioranza intervengono i Giovani democratici

Più informazioni su


    I Giovani democratici di Cetraro hanno diffuso una loro riflessione, contenuta in una breve nota, dopo che nei giorni scorsi, come è noto, tre consiglieri di maggioranza, vale a dire Samuele Losardo, Angela Onorato e Carmen Spaccarotella, hanno rimesso le loro deleghe al sindaco, Angelo Aita, confermando, così, il profondo disagio che, ormai da tempo, stanno vivendo all’interno della coalizione. “Non intendiamo in alcun modo entrare nel merito di presunte contraddizioni all’interno della maggioranza che governa la città – hanno, infatti, scritto i Giovani democratici cetraresi – Ci limitiamo semplicemente a osservare che la restituzione delle deleghe da parte di tre consiglieri costituisce un fatto politico su cui l’intero Consiglio comunale è chiamato a riflettere”. Secondo i Gd di Cetraro, pertanto, dopo questo gesto fatto dai tre consiglieri Losardo, Onorato e Spaccarotella, “C’è da capire se, a oltre due anni di attività, la macchina amministrativa di Angelo Aita ha bisogno di una revisione”. “Certo è – hanno, poi, messo in evidenza – che la restituzione delle deleghe costituisce un fattore politico rilevante, che non può essere trascurato, né può passare inosservato. Niente strumentalizzazioni, niente interferenze, niente sotterfugi. È vero comunque che l’atto dei tre consiglieri è coraggioso e richiede un confronto politico in seno al civico consesso”. Infine, i Gd di Cetraro hanno ribadito: “Aspettiamo, comunque, di capire quando si aprirà quella fase di confronto preannunciata dal sindaco con un video e, per quanto ci riguarda, siamo pronti a muoverci, con i riflettori accesi sulle prospettive della nostra città”.

    Clelia Rovale

    Più informazioni su