Quantcast

Pd, nuove regole per le candidature dei segretari provinciali

La decisione della Commissione nazionale di Garanzia. Un punto a favore della corrente di Guccione (nella foto)

Più informazioni su


    “Le candidature a segretario di Federazione dovranno essere sottoscritte da almeno il 15% dei componenti dell’Assemblea di Federazione in carica, oppure da un numero di iscritti compreso tra l’1% e il 3% su base provinciale in regola con l’iscrizione per l’anno 2016”. Una grossa novità è questa stabilita dalla Commissione nazionale di Garanzia del Pd, riunitasi nelle scorse ore. Nel provvedimento presentato da Enrico Caterini e Giuseppe Terranova, si chiede di cassare il Regolamento regionale per i Congressi provinciali e di Circolo della Calabria nella parte in cui prevede che le candidature a Segretario provinciale debbano essere sottoscritte da almeno il 15% degli iscritti inseriti nell’Anagrafe certificata 2016. Nel dettaglio spiega la Commissione, premesso che:

    1) con circolare del 5 luglio 2017, integrata dalla Circolare del 21 luglio 2017, il responsabile nazionale dell’Organizzazione statuiva regole, termini e procedure per la celebrazione dei Congressi provinciali e di Circolo da celebrare nel 2017, concordate con i Segretari regionali;

    2) nelle predette Circolari veniva stabilito, tra le altre cose, che le Direzioni regionali avrebbero dovuto approvare un regolamento congressuale, redatto secondo le disposizioni contenute nell’art. 46 dello Statuto del PD;

    3) l’art. 46 dello Statuto del PD prevede che “le norme attuative debbono in ogni caso prevedere che le candidature a Segretario provinciale siano sottoscritte da un numero di iscritti compreso tra l’1% e il 3%”;

    4) il Regolamento del PD Calabria prevede, invece, una soglia notevolmente più alta, contravvenendo alle disposizioni dell’art. 46 dello Statuto del PD”.

    Insomma, un punto a favore in Calabria alla corrente che fa capo a Carlo Guccione.

     

    Più informazioni su