Quantcast

Amministrative 2018. Calvelli: “Giù le mani dalla salute dei cittadini”

Il candidato a sindaco di Progetto Comune si riferisce in particolare al progetto ‘Cittadella energetica’ di Castrolibero

Più informazioni su


    Bisogna bloccare con determinazione e coraggio l’operazione “Cittadella energetica”. Non si può far passare come soluzione delle soluzioni, un progetto scellerato che vedrebbe un’area, già ospitante una discarica di Rifiuti Solidi Urbani (che, a nostro parere, dovrebbe essere eliminata e bonificata d’urgenza), trasformarsi in una vera e propria fabbrica di produzione di biogas da rifiuti. Insomma . commenta Francesco Calvelli, candidato a sindaco nel comune di Castrolibero – un business da cui ricavare energia elettrica da vendere, in un sito a poca distanza dal polo scolastico e dal centro abitato, che metterebbe a serio repentaglio la salute di tutti i cittadini di Castrolibero e non solo.

    Anche perché l’innovazione della Cittadella prevede la “realizzazione di una rete di captazione di Biogas composto da pozzi e rete di raccolta con relativo collettore di sottostazione e convogliamento ad una torcia”, per il controllo del biogas avente natura di gas esplosivo, in quest’area che, come tutti ricorderanno, già nella scorsa estate è stata circondata dai incendi che hanno colpito la confinante discarica di Rende. Per noi di “Progetto Comune” si tratta di un rischio ambientale altissimo, che non tiene in minima considerazione il bene dei cittadini che non vogliono assolutamente né la discarica attuale, a ridosso di scuole, centri abitati e aree agricole, né tantomeno la realizzazione della cosiddetta “Cittadella energetica”. Su questo tema, se i cittadini il prossimo 10 Giugno ci accorderanno la loro fiducia, avvieremo immediatamente un percorso serio e lungimirante anche sulla base delle esperienze dei Comuni più virtuosi a livello nazionale, per trovare delle soluzioni ecosostenibili e rispettose del territorio, in piena condivisione con tutta la cittadinanza.

    Più informazioni su