Quantcast

Santelli: “La sanità calabrese è ormai in default, intervenga prontamente il ministro Grillo”

Non sono più assicurati nemmeno i livelli essenziali di assistenza

Più informazioni su


    La Campania, grazie anche al lavoro coraggioso iniziato da Stefano Caldoro, è uscita dal commissariamento sulla sanità, la Calabria dopo nove anni è in default e non assicura più i livelli essenziali di assistenza. Lo afferma l’on Jole Santelli, coordinatrice regionale di Forza Italia Calabria. Se Oliverio e i commissari di Governo avessero lavorato nel solco di una riduzione degli sprechi – dice Santelli – oggi saremmo fuori dal commissariamento e invece hanno solo tagliato continuamente prestazioni, facendo paradossalmente aumentare i costi per la conseguenza naturale dell’emigrazione verso altre regioni. I calabresi non si curano nemmeno più – dice Santelli – mentre in alcune Asp, come quella di Cosenza, esistono contenziosi per centinaia di milioni di euro. Quota 100 porterà a una diminuzione esorbitante del personale medico e del comparto che è già ridotto all’osso dopo un massacrante blocco del turnover. Chiediamo ad alta voce che il ministro Grillo si occupi del caso Calabria – conclude Santelli – non per discutere di poltrone ma per parlare della drammatica situazione delle strutture territoriali ed ospedaliere

    Più informazioni su