Quantcast

Massoneria: Il Goi incontra studenti e giornalisti

Lectio Magistralis con il Gran Maestro del Goi, Stefano Bisi, dopo il dibattito all’Unical di stamane

Più informazioni su


    Un’intera giornata con i vertici nazionali del Grande Oriente d’Italia. Questa mattina all’Unical con studenti e mondo accademico; nel pomeriggio lectio magistralis coi giornalisti. Sotto l’egida di “Giornalisti d’Azione” e Unical. Incontro e dibattito dedicato a “Tolleranza, dialogo e libero pensiero”, anche con l’intento di far conoscere meglio la massoneria del Grande Oriente d’Italia ai giornalisti, per consentire loro di comunicarla sempre meglio. È questo l’intento con cui il movimento “Giornalisti d’Azione” ed il Dipartimento di Lingue e Scienze dell’Educazione hanno organizzato stamane, all’Università della Calabria, l’incontro con i vertici nazionali della più numerosa istituzione massonica italiana e tra le più importanti a livello mondiale. Un’iniziativa che ha registrato la partecipazione di tanti studenti e rappresentanti del mondo accademico. Un invito che è stato accettato dal Gran Maestro del Goi, Stefano Bisi, e da Luigi Milazzi, Past Sovrano del Rito Scozzese Antico e Accettato. Dopo il dibattito all’Unical, la lezione magistrale all’hotel Arhia di Rende. L’incontro (ancora in corso ndr) è moderato da Sergio Tursi Prato, Tesoriere di “Giornalisti d’Azione”, affiancato da Francesco Vallone, giornalista di Catanzaroinforma, Mafalda Meduri, di Cosenzainforma, Mario Tursi Prato e Francesco Montemurro, rispettivamente presidente e vice presidente di Giornalisti d’Azione. Questa lectio magistralis indirizzata a giornalisti, ma anche aperta al pubblico, conclude una giornata intensa che ha avuto l’intento di far conoscere meglio la massoneria nel tentativo di superare i luoghi comuni.

    Più informazioni su