Quantcast

Rassegna e premio di fotografia Vedere l’Altro, vedere la Shoah VI Edizione

Organizzata dall'Unical con il sostegno del comune di Carolei e in collaborazione con la Rete Universitaria per il Giorno della Memoria. Gli scatti dovranno arrivare entro il 10 gennaio 2017 

Più informazioni su


    Per il Giorno della Memoria, l’Università della Calabria istituisce la sesta edizione della rassegna di fotografia “Vedere l’Altro, vedere la Shoah”. La Rassegna si svolge con il sostegno del comune di Carolei, in collaborazione con la Rete Universitaria per il Giorno della Memoria. Con la fotografia s’intende sviluppare e diffondere attraverso una più ampia sensibilità verso la memoria della Shoah e, in stretta conseguenza, verso i moderni concetti di educazione civile sottesi alla Shoah: rispetto per le minoranze, indipendenza di pensiero, comprensione reciproca, responsabilità individuale, riflessione politica. Il Comitato scientifico e organizzatore della rassegna è composto da Rita Borioni (RAI-Radiotelevisione Italiana), Giorgia Calò (Comunità Ebraica di Roma), Lorenzo Canova (Università del Molise), Alessandra Carelli (Università della Calabria), Paolo Coen (Università degli Studi di Teramo), Gabriele D’Autilia (Università degli Studi di Teramo), Guerino D’Ignazio (Università della Calabria), Donata Levi (Università di Udine) e Raffaella Morselli (Università degli Studi di Teramo). Il Comitato opera una selezione preliminare delle fotografie ricevute e ne organizza l’esposizione temporanea in occasione del Giorno della Memoria 2017, contestualmente la fotografia più significativa e in accordo con gli organizzatori del Giorno della Memoria dell’Università della Calabria conferisce un premio al rispettivo autore. Tale premio ammonta a 500 (cinquecento) euro. Il giudizio del Comitato è insindacabile. La cerimonia di premiazione si tiene all’interno delle manifestazioni organizzate dall’ Università della Calabria per lo stesso Giorno della Memoria, 27 gennaio 2017. L’assegnazione del premio prevede la presenza dell’autore/autrice della foto vincitrice nel corso della manifestazione. Alla rassegna possono partecipare autori italiani e stranieri. Ogni autore può presentare fino a u massimo di due opere. Le fotografie possono essere in bianco/nero o a colori. Le fotografie debbono essere consegnate in doppia copia, una digitale e una stampata su supporto forex. La copia digitale deve spedirsi in allegato presso il seguente indirizzo telematico vederelaltro@gmail.com. La mail di accompagnamento deve contenere: nome e cognome del proprietario della foto; titolo della foto (vale anche la dicitura Senza titolo); anno di realizzazione della foto. La copia stampata su supporto forex deve avere un formato compreso fra i cm. 18 (minimo consentito) e i cm 29,50. Ogni foto deve riportare con chiarezza e in stampatello sul retro, pena l’esclusione automatica dalla rassegna: nome e cognome dell’autore della foto; nome e cognome del proprietario della foto; titolo della foto; anno di realizzazione della foto. Ogni foto deve essere accompagnata da una liberatoria firmata dal proprietario e/o dall’autore che ne autorizzi l’uso per tutta la durata della rassegna e la divulgazione in formato multimediale (stampa, internet, proiezione, dvd o altro). Foto e liberatoria vanno inserite in un plico sigillato. Il plico deve spedirsi a mezzo raccomandata al seguente indirizzo: Comune di Carolei Piazza Tenente Mazzuca 87030 Carolei. Sul plico che dovrà arrivare entro il 10 gennaio 2017 specificare “Rassegna Fotografica Vedere l’Altro, vedere la Shoah”.

    Più informazioni su