Quantcast

Pallavolo serie B. L’Area Brutia Cosenza alla prima trasferta: farà visita all’Orthogea di Ostuni

Dopo il brusco impatto con l’Evolution Bari nella prima giornata, sul cammino dei rossoblu ancora una squadra considerata di prima fascia. Partite difficili anche per le lametine

Più informazioni su


    COSENZA – Dopo le difficoltà e le oggettive carenze di organico venute a galla nella gara casalinga di esordio, pare che l’Area Brutia Cosenza si stia muovendo per trovare un opposto di ruolo tra quelli non ancora felicemente accasati. Per Giorgio Draganov e i suoi ragazzi si profila una trasferta salentina tutt’altro che semplice: bisognerà far visita all’Orthogea Ostuni, reduce da una vittoria per tre set a zero a Cerignola con parziali molto netti. La squadra pugliese è allenata da una vecchia conoscenza dei tifosi del volley calabrese, Giacomo Viva, che ha vestito la maglia sia della Raffaele Lamezia che del Corigliano nella sua lunga, lunghissima carriera. I gialloblu di Ostuni schiereranno, con molta probabilità, lo stesso sestetto che è sceso in campo nella prima giornata: Balestra in regia, il forte Camassa come opposto, Taurisano e Schena come ricettori, Giuseppe D’Amico e Costantino al centro e il giovane “Ciccio” D’Amico nel ruolo di libero. Non escluso che il tecnico salentino faccia ricorso al doppio cambio della diagonale titolare con l’ingresso di Semeraro, dei fratelli Dario e Adriano Polignino e del centrale L’Abbate. Dal canto suo, l’allenatore dell’Area Brutia, qualora non dovesse giungere un nuovo acquisto dell’ultimo momento, dovrà decidere come far fronte alla mancanza di un opposto titolare. Possibile che possa decidere di riportare Salomone nel ruolo di ricettore, accanto all’italo-argentino Concina e dare spazio al secondo opposto, Fasano, che ha mostrato carattere e personalità della gara con il Bari. Gli arbitri della gara saranno Lorenzo De Pascale e Adamo Buonviso, entrambi di Bari. Le altre due calabresi del girone H avranno anch’esse due gare impegnative. La Raffaele riceverà la visita del Leverano, mentre la Conad andrà a far visita proprio ai baresi allenati da Tonino Cavalera, la squadra che sette giorni fa ha battuto il Cosenza. La partita più interessante della giornata (anche perché è l’unica che vede di fronte due squadre che hanno esordito con una vittoria) sarà quella tra Taviano e New Real Gioia: sarà l’occasione per vedere da subito la forza di questo Taviano che si spera possa ritornare alle glorie di qualche lustro fa. Vista la rinuncia della squadra foggiana del Volley Capitanata, il girone resterà “zoppo”, con 13 squadre anziché 14 e tre retrocessioni invece di quattro. Riposerà, quindi, il Locorotondo, che nella prima giornata aveva battuto al tie break la Raffaele Lamezia. (Sergio Lionetti)

    Più informazioni su